Spagna

Giorgio Ferrari
Un uomo è sprofondato nel sonno, con la testa appoggiata di lato su un tavolo, attorno a lui un serraglio di animali ostili, feroci, minacciosi e una scritta eloquente
Fulvio Scaglione
La vera questione che angoscia i leader catalani come i ministri del Governo centrale spagnolo oggi si riassume in una domanda: come usciamo da questo pasticcio?
Giorgio Ferrari
Come uscire dal pasticcio catalano? Come rimediare alla catena di sventatezze che i principali attori di questo dramma hanno commesso fino a oggi?
Marco Olivetti
Per restare al caso catalano, ammesso (e non concesso) che una maggioranza di elettori sia favorevole alla secessione, che ne è dei diritti delle minoranze?

Spagna Re Felipe: «Dalla Catalogna slealtà inaccettabile». 300mila in piazza

Lucia Capuzzi inviata a Barcellona e Redazione Internet

Sergio Soave
All’indomani del referendum lo scontro tra la Catalogna e lo Stato spagnolo si avvia a una fase cruciale. Il presidente catalano Carles Puigdemont pare intenzionato a convocare
Leonardo Becchetti
I fatti di Catalogna sono anche l’ennesimo episodio di una malattia profonda, economica e spirituale, che affligge i Paesi ad alto reddito
Fulvio Scaglione
Il gran pasticcio iberico, con il referendum di domenica sull’indipendenza della Catalogna vietato da Madrid ma difeso da Barcellona, procede spedito verso il compimento allo stesso modo
Giorgio Ferrari
Un jihadismo fai-da-te, nascosto tra le pieghe dimenticate dell'opulenta e spesso indifferente Europa, al quale si deve rispondere con ogni mezzo. Evitando l'unico pericolo: assuefarsi
Alessandro Zaccuri
Le immagini non mancano, in casi come questi: si tratta di un effetto ormai ampiamente previsto dai terroristi, che non per niente preferiscono colpire ai crocevia dell’affollamento globale.
Fulvio Scaglione
Siamo di fronte, ormai, a un terrorismo compiutamente europeo, nel senso che nasce qui e ha caratteristiche che rispondono alla situazione dei nostri Paesi.
Maurizio Patriciello
Giovanissime vite stroncate, giovani donne cui sono stati strappati i loro compagni, bambini rimasti orfani all’improvviso. Dolore e rabbia immensi. Ma bisogna ricominciare. Senza cedere all'odio