Opinioni

Marco Tarquinio
Le Ong impegnate nel Canale di Sicilia sono gli occhi che rischiamo di non avere più, sono le mani che non possiamo lasciare inerti, alimentano consapevolezze nelle coscienze d'Europa
Le nostre voci di Marina Corradi
Pensiamo ai giovani di allora, persone che hanno messo a rischio la propria vita per ideali buoni per tutti, la libertà e la democrazia

Papa