Russia

Andrea Lavazza
Esiste un punto di vista neutrale, super partes, nella contesa tra Russia e Nato sull’Ucraina, qualcosa che possa aiutare a vedere una ragionevole via d’uscita dall’escalation verbale e militare?
Andrea Lavazza
Le truppe russe si muovono minacciosamente per la seconda volta in un anno ai confini ucraini. Gli Stati Uniti hanno avvisato l’Unione Europea del pericolo concreto di un’azione militare di Mosca
Marina Corradi
Gli occhi dei satelliti militari che, lassù in alto, gravitano attorno alla Terra registrano da settimane un massiccio addensamento di truppe russe al confine con l’Ucraina...
Giorgio Ferrari
Le fondate preoccupazioni e le rischiose mosse del Cremlino
Marina Corradi
Immaginatevi se fosse un film: due giovani siriani fuggono dal loro Paese con un bambino di nemmeno un anno verso l’Occidente, verso la pace. Turchia, Grecia, Bosnia, con mezzi di fortuna...
Laura Ferrara
La politica del regime bielorusso di Lukashenko va contrastata con nuove e più dure sanzioni, ma l'Europa dei reticolati e la criminalizzazzione dei profughi non sono accettabili
Fulvio Scaglione
Il vero obiettivo di Minsk e Mosca è lavorare sui nervi scoperti e sui nodi irrisolti della Ue. Il nervo è quello delle migrazioni. L’Europa ha esternalizzato il controllo dei flussi...
Andrea Lavazza
La Russia di Vladimir Putin sembra avere una fervida attenzione ai processi elettorali. Dovunque si svolgano. La relazione dell’Intelligence americana nel 2017 diceva testualmente...
Giorgio Ferrari
Tensioni nel Mar Baltico, le mosse di Putin, i veri timori di Biden
Giorgio Ferrari
Le mosse del Cremlino, le risposte occidentali
Giorgio Ferrari
L’avversario comune sono gli Stati Uniti, il teatro delle operazioni spazia dal Mar Cinese meridionale al Mar Nero, dal Mar Glaciale Artico al Donbass, da Taiwan al Mare di Azov
Giorgio Ferrari
A dispetto dell’aura quasi devozionale che da lungo tempo la avvolge, la figura di Aleksei Navalny è un crogiuolo di contraddizioni. Ma dopo il maldestro tentativo di avvelenamento...
A oltre vent’anni da quel folgorante changeover in cui la notte del 31 dicembre 1999 l’estenuato Boris Eltsin cedeva il comando e assegnava a un semisconosciuto apparatcik di Leningrado...
Giorgio Ferrari
ormalmente la riforma costituzionale annunciata da Vladimir Putin allo scoccare dei vent’anni della sua salita al potere e a quattro anni di distanza dalla scadenza del suo mandato sembrerebbe ...
Fulvio Scaglione
Rieletto per il quarto mandato presidenziale con quasi il 76% dei voti, Vladimir Putin continua a essere un rebus per l’Occidente, che rimugina sul suo successo ...