Corea del Nord

Giorgio Ferrari
Mano nella mano. Come fecero Kohl e Mitterrand a Verdun, a chiudere con un gesto di inequivocabile fratellanza il cerchio di lutti e di discordia che per due guerre mondiali aveva diviso Germania
Fabio Carminati
La portata «storica» del vertice è rilevante ma su tutti chi ha avuto più vantaggi dalla "guerra delle minacce" è stato Trump

Il reportage A Pyongyang si respira da tempo «un'aria nuova»

Piergiorgio Pescali (Pyongyang, Corea del Nord)

Fulvio Scaglione
La svolta nelle relazioni tra Corea del Nord e Stati Uniti non può prescindere dal ruolo del presidente Moon: posizione scomoda, ma «redditizia»
Fabio Carminati
L’ultimo lancio sancisce il salto di qualità della minaccia: che Usa, Cina e Russia ora non potranno più ignorare e potrebbero venire a patti con il regime di Pyongyang
Vittorio E. Parsi
Non esiste nessuna soluzione miracolosa alla crisi nucleare che coinvolge la Corea del Nord e anche il comprensibile e condivisibile auspicio per una 'soluzione diplomatica' ...
Fabio Carminati
La crisi continua ad avvitarsi, ma ora Pechino potrebbe favorire un cambio della guardia a Pyongyang