venerdì 10 novembre 2017
Fondata 50 anni fa dai coniugi Corti è una delle maggiori strutture no profit dell'Africa equatoriale. Con un sms o una chiamata al 45565 si può sostene l'attività del dipartimento di chirurgia

Solo l'anno scorso ha assistito 290mila persone, l'80% delle quali sono donne e bambini. Il St. Mary’s Hospital Lacor, a Gulu, in Uganda è una delle poche strutture a offrire una speranza di guarigione e cura in uno dei Paesi più poveri del mondo (al 163esimo posto su 187 secondo lo Human development Index del 2016). Con un bacino di utenza di 500mila persone che vi giungono da tutto il nord Uganda, è uno dei maggiori ospedali senza scopo di lucro dell’Africa Equatoriale.

Al Lacor Hospital chi non è in grado di pagare viene curato gratuitamente. Per chi, invece, può contribuire le tariffe non superano il 30% del costo reale della prestazione.Garantire cure e assistenza medica anche ai più bisognosi è un impegno che necessita di sostegno. Per questo, dal 10 al 20 novembre 2017, è possibile donare 2 o 5 euro con sms o chiamate da rete fissa al numero solidale 45565 a Fondazione Corti, fondata dai medici missionari Lucille Teasdale e Piero Corti. Attraverso la raccolta fondi la Fondazione Corti sosterrà in particolare le attività del dipartimento di chirurgia con l'acquisto di nuovi tavoli operatori, bisturi elettrici e di monitor multiparametrici per 2 delle 6 sale operatorie in attività. Il dipartimento di chirurgia conta attualmente due reparti, 136 letti e 6 sale operatorie realizzando oltre 5mila interventi l'anno.

In Uganda un terzo della sua popolazione vive in condizioni di povertà estrema, potendo contare su meno di 2 dollari al giorno. A questo si aggiungono un tasso di mortalità infantile spaventosamente alto, 90 bambini su 1.000 nati non arrivano ai 5 anni d’età a causa di malaria, polmonite, diarrea, malnutrizione. La mancanza di strutture sanitarie adeguate e accessibili con un rapporto di 1 medico ogni 20.000 abitanti spiegano infine un’aspettativa di vita media di 51 anni, tra le più basse al mondo (68 anni media mondiale).

Il St. Mary's Hospital Lacor è stato fondato dai coniugi Pietro e Lucille Corti che in 50 anni hanno diretto la struttura trasformando un piccolo presidio missionario  in un ospedale.

Il St. Mary's Hospital Lacor è stato fondato dai coniugi Pietro e Lucille Corti che in 50 anni hanno diretto la struttura trasformando un piccolo presidio missionario in un ospedale.

La struttura dispone oggi di 482 posti letto al suo interno, di altri 72 posti letto nei tre Centri sanitari periferici e conta 600 dipendenti tutti ugandesi.

La struttura dispone oggi di 482 posti letto al suo interno, di altri 72 posti letto nei tre Centri sanitari periferici e conta 600 dipendenti tutti ugandesi.

Dominique Corti sta oggi proseguendo il lavoro iniziato più di 50 anni fa dai suoi genitori Pietro e Lucille

Dominique Corti sta oggi proseguendo il lavoro iniziato più di 50 anni fa dai suoi genitori Pietro e Lucille

Il Lacor Hospital è pure un motore di sviluppo sociale ed economico e rappresenta il maggiore centro di educazione sanitaria della regione.

Il Lacor Hospital è pure un motore di sviluppo sociale ed economico e rappresenta il maggiore centro di educazione sanitaria della regione.

Ogni anno oltre 450 studenti frequentano le scuole per infermiere, ostetriche, tecnici di laboratorio e anestesista. Inoltre l'ospedale è sede di tirocinio per medici neolaureati delle tre facoltà di medicina del Paese.

Ogni anno oltre 450 studenti frequentano le scuole per infermiere, ostetriche, tecnici di laboratorio e anestesista. Inoltre l'ospedale è sede di tirocinio per medici neolaureati delle tre facoltà di medicina del Paese.

Dominique Corti davanti a un murales che raffigura i fondatori della struttura Pietro e Lucille Corti.

Dominique Corti davanti a un murales che raffigura i fondatori della struttura Pietro e Lucille Corti.

© Riproduzione riservata