per la pace

Marco Tarquinio
Eccoli, alla fine, i corpi di pace schierati contro la guerra. Quella d’Ucraina, e quelle di ogni dove...
Mao Valpiana
Il “mea culpa” necessario da parte di chi ha aumentato i bilanci militari
Marina Corradi
Camminano nella città semibuia con una torcia in mano, tesi, soprattutto i più anziani, a distinguere ostacoli e gradini. Con l’autunno la sera cala sempre prima, e coglie le mamme di Kiev...
Francesco Gesualdi
Finanziare un Dipartimento della Difesa Civile non armata e non violenta
Marco Tarquinio
Tutto questo ci riguarda, se vorremo salvare noi stessi e il tempo che stiamo vivendo, salvarlo e salvarci non in solitudine, ma insieme, secondo il disegno di Dio
Andrea Riccardi
Si chiama pace la scelta dei forti. Non dimenticare le lezioni passate
Mao Valpiana
Caro direttore, in questi giorni mi sono sentito domandare più volte «perché non partecipi alla manifestazione davanti all’ambasciata russa?»...
Mauro Magatti
Sotto lo spettro del ricorso alle armi nucleari, necessario un cambio di passo
Mauro Magatti
Non si dovrebbe mai dimenticare che l’escalation del conflitto porterebbe a un disastro globale, senza alcun vincitore
Marco Tarquinio
Domani celebreremo con gratitudine di cittadini il 25 Aprile, il settantasettesimo. E al sessantesimo giorno di nuova guerra aperta in terra d’Europa, nell’Ucraina invasa dalla Russia di Putin...
Agostino Giovagnoli
L'appello di cinque storici cinesi esprime «ferma condanna» della «guerra mossa dalla Russia verso l’Ucraina», profonda partecipazione al dolore delle vittime...
Giulio Albanese
Ciò che conquista gli animi nei discorsi di papa Francesco è il punto di vista: un inedito sguardo extra moenia o "fuori le mura", che pensa la Chiesa a partire dal mondo, non viceversa