Il parco degli alpaca per il lavoro ai disabili
domenica 11 novembre 2018
L'idea è dell'associazione "AlpaHa onlus", che cercava una risposta alla domanda dei genitori di ragazzi diversamente abili sul futuro dei propri figli. Alcuni genitori hanno così pensato a un percorso che promuova una migliore qualità di vita, il più possibile indipendente. Gli alpaca sono animali estremamente docili e facili da gestire: per questo motivo sono stati scelti per dare vita a piccola impresa lavorativa. L'allevamento, partito con 4 cuccioli, si trova a Ugnano, alla periferia di Firenze, ed è seguito da educatori, genitori e volontari.
Il progetto prevede la creazione graduale di una vera attività lavorativa, che possa portare un ingresso economico e che abbia le potenzialità per crescere nel futuro, oltre a fornire una formazione professionale che potrebbe portare alcuni a trovare impiego, successivamente, in ambienti meno protetti.
Gli alpaca producono una lana tra le più pregiate al mondo. Partirebbe da qui la potenziale crescita dell'attività, con la produzione di manufatti da parte dei ragazzi. La fibra grezza verrà inviata ad una struttura artigianale per la filatura, che restituirà il filato in rocche da utilizzare con macchine per maglieria, per confezionare con i telai semplici capi di abbigliamento, tappeti, coperte e altro ancora. Inizialmente, il rapporto fra i ragazzi e gli alpaca sarà di 1 a 1, per renderli gradualmente autonomi nel proprio lavoro, e per i 4 alpaca iniziali è stato necessario avere un ettaro di terreno, procurato dal Comune di Firenze.
© Riproduzione riservata