mercoledì 7 febbraio 2018
L'Ad Carsten Spohr conferma l'interesse per Alitalia. Ma "ristrutturata". E intanto la compagnia di bandiera tedesca potenzia le infrastrutture sull'hub di Malpensa
Lufthansa, volo radente sull'Italia

Lufthansa ha confermato il suo interesse nei confronti di Alitalia ma solo se l’azienda sarà ristrutturata, un processo di cui ancora non si ravvisano i segnali. Lo ha detto mercoledì 7 febbraio l’ad della compagnia di bandiera tedesca, Carsten Spohr. Il governo Gentiloni invece punta a stringere sulla cessione di Alitalia prima delle elezioni politiche del 4 marzo. A manifestare interesse per Alitalia, oltre a Lufthansa, c’è la britannica Easyjet e anche il fondo Usa Cerberus.

Intanto nei giorni scorsi Lufthansa ha presentato la sua nuova lounge all’hub lombardo di Malpensa. La compagnia di bandiera tedesca ha investito sullo scalo lombardo quasi tre milioni di euro, in previsione di accogliere circa duemila passeggeri al giorno. Design ricercato e lussuoso con elementi innovati, così descrive la struttura Bjorn Becker, senior director product management ground Lufthansa, il quale precisa come fra i plus della nuova lounge c’è “la cucina a vista che ci permette di preparare per tutti gli ospiti specialità made in Italy, usando ingredienti freschi e genuini”. E la presentazione della lounge è stata per i vertici della società anche l’occasione per fare un po’ il punto della situazione sulle prospettive di Lufthansa.

Nel 2018 il vettore tedesco creerà 8mila posti di lavoro nel mondo. La conferma da Steffen Weinstok, senior director sales Italia e Malta del gruppo, secondo il quale non è possibile individuare un numero preciso di assunzioni per Paese, Italia compresa. “Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti nel 2017 – dice ancora Weinstok - che ci ha visti protagonisti in Europa e in Italia, con una crescita record a doppia cifra. In Italia cresciamo in termini di passeggeri in tutti i nostri 21 aeroporti: particolarmente significativa la crescita a Linate e Malpensa, che si conferma l’utenza più importante per le compagnie del gruppo”.

Di questi due milioni di passeggeri accolti dagli scali milanesi, circa tre quarti sono transitati dall’aeroporto di Malpensa (oltre 1,5 milioni), con una crescita del 14% rispetto all'anno precedente. Ottimo, sempre secondo i vertici di Lutfhansa, anche il risultato di Linate, che per il gruppo ha segnato un incremento del 17% rispetto al 2016. Molti in Italia i clienti fidelizzati, con oltre 2 milioni di iscritti al programma di Miles & More, e oltre 7mila i contratti con aziende in Italia, due terzi dei quali nel Nord del Paese.

E intanto, Lufthansa Technik equipaggerà gli Airbus A320 del Gruppo Lufthansa con la nuova tecnologia satellitare a banda larga. Entro la primavera quasi 185 aerei saranno dotati di questo sistema. La banda larga permetterà a tutti i vettori del gruppo di offrire nuovi servizi di intrattenimento quanti faranno viaggi di media e lunga percorrenza.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: