giovedì 8 febbraio 2024
Nei piani della holding milanese, l'operazione serve a "rafforzare e completare il Polo Education del gruppo"
La sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in via Pasubio a Milano

La sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in via Pasubio a Milano - Ansa

COMMENTA E CONDIVIDI

Il gruppo Feltrinelli aumenta la propria quota nella Scuola Holden portandola dal 51,5% al 100%. Una mossa strategica per la holding milanese. Secondo i vertici di Feltrinelli l'operazione serve infatti a "rafforzare e completare il Polo Education del gruppo". Realtà che ora si compone di due realtà: da un lato Scuola Holden, il primo istituto di scrittura e storytelling in Europa fondato nel 1994 da Alessandro Baricco (proprio quest'anno la scuola compie 30 anni); dall'altro Feltrinelli Education, piattaforma di formazione professionale e culturale "con una vocazione - precisano in Feltrinelli - sempre più vicina alle esigenze formative delle aziende".

L'Education si afferma come terzo asset del Gruppo Feltrinelli, guidato dall'amministratrice delegata Alessandra Carra, al fianco del Polo Contenuti - con la produzione editoriale in tutti i suoi linguaggi, dal libro al podcast, dall'audiolibro al docufilm - e del Polo Canali, che si occupa della diffusione di libri e prodotti culturali nelle librerie fisiche e digitali del Gruppo. La costituzione del nuovo Polo Feltrinelli Holden è stata affidata al vicepresidente di Feltrinelli, Giuseppe Morici, mentre lo scrittore Alessandro Baricco mantiene il ruolo di preside di Scuola Holden e membro del cda a vita.

Feltrinelli è entrata a far parte di Scuola Holden nel 2012 con una partecipazione del 25,1%, cresciuta poi al 51,5% nel 2019, quando la scuola è diventata Università e ora con questa operazione ne prende il pieno controllo.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: