Messico. «Non essere egoista»: il Papa sgrida giovane che lo trattiene


mercoledì 17 febbraio 2016
​"Non essere egoista!". Così Papa Francesco ha rimproverato un ragazzo che ha cercato di trattenerlo al termine di un incontro con i giovani a Morelia, capitale dello Stato messicano Michoacan. Bergoglio ha incontrato 40mila giovani messicani nello stadio di Morelia, incoraggiandoli a non rassegnarsi al traffico di droga, alla mancanza di opportunità, alla povertà e all'emarginazione. Quando il Pontefice è andato tra il pubblico al termine della cerimonia ha suscitato forte emozione, tanto che un giovane lo ha tirato per i vestiti con tale insistenza che Francesco ha quasi perso l'equilibrio e ha rischiato di cadere addosso a un bambino in sedia a rotelle. Aiutato dalle sue guardie del corpo e dal personale del presidente della Repubblica, Francesco ha recuperato l'equilibrio e, chiaramente sconvolto, ha rimproverato il giovane dicendogli di "non essere egoista"."Una reazione umana e normale", ha commentato dal Messico il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi a chi gli chiedeva un commento, di fronte all'entusiasmo "eccessivo" di alcuni fedeli.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: