sabato 31 marzo 2018
Questa sera Francesco celebra la Veglia pasquale, durante la quale battezzerà otto adulti. Tra loro anche il giovane che a settembre fermò un rapinatore armato di mannaia
John Ogah nel giorno in cui riceve il permesso di soggiorno

John Ogah nel giorno in cui riceve il permesso di soggiorno

Questa sera alle 20.30 nella Basilica di San Pietro papa Francesco celebrerà la Veglia Pasquale nella Notte Santa. Il rito inizia con la tradizionale benedizione del fuoco nuovo nell’atrio della Basilica, seguita dalla processione con il cero pasquale e l’Exsultet, il gioioso annunzio pasquale che canta il trionfo del Signore risorto sulla morte e sulle tenebre del mondo.

Il Papa durante la Veglia battezza 8 adulti

Durante la Veglia Francesco battezzerà 8 adulti, 3 donne e 5 uomini, tra i 28 e 52 anni. Sono 4 italiani, un albanese, un nigeriano, uno statunitense e una peruviana. Durante la celebrazione si pregherà in particolare per le famiglie, i poveri e i sofferenti, e perché i pastori abbiano sete di salvezza per ogni uomo.

Il battesimo di John, il nigeriano che fermò rapinatore a Roma

Tra coloro che saranno battezzati dal Papa c'è anche John Ogah, 31 anni, il nigeriano che a settembre disarmò un rapinatore armato di mannaia che aveva appena messo a segno un colpo in un supermercato di Centocelle, alla periferia di Roma. Al suo fianco ci sarà il capitano Nunzio Carbone, comandante della Compagnia di Roma Casilina, che Ogah ha scelto come suo padrino di battesimo perché per primo prese a cuore la sua vicenda personale.

"È straordinario. Sono molto emozionato - commenta John Ogah all'Ansa - ringrazio il pontefice che ha accolto il mio desiderio. Ho sempre avuto una grande fede e questo mi ha aiutato nella vita". John Ogah, che dopo il suo gesto eroico ha ricevuto il permesso di soggiorno, su proposta dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma, da qualche mese ha un impiego stabile e un tetto sotto cui dormire. Il giovane nigeriano lavora alla Croce rossa di Roma come magazziniere. Cattolico dalla nascita, qualche tempo fa avrebbe espresso il desiderio di ricevere il battesimo da Papa Francesco e stasera quel desiderio si avvererà.

Messa del giorno di Pasqua e Benedizione Urbi et Orbi

Domenica il Papa presiederà la Messa del giorno di Pasqua alle 10 in Piazza San Pietro. Il Vangelo sarà proclamato sia in latino che in greco. Le preghiere dei fedeli chiederanno per il Papa e i vescovi di tutta la Chiesa il dono della franchezza evangelica e la passione apostolica; si pregherà perché i sacerdoti e i religiosi possano essere testimoni gioiosi delle realtà future; e ancora per la pace, la giustizia e la fraternità in tutto il mondo e perché siano sconfitte tutte le divisioni e i rancori. Alle 12, dalla Loggia Centrale della Basilica Vaticana, il Santo Padre leggerà il Messaggio Pasquale e impartirà la Benedizione Urbi et Orbi con la concessione dell’indulgenza plenaria nella forma stabilita dalla Chiesa.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: