sabato 19 gennaio 2013
​La Cassazione ha rigettato i ricorsi delle dieci liste elettorali che avevano fatto ricorso. Rigettato il simbolo "Comitato Monti presidente", mentre saranno ammesse "Prima il Nord" e "Fratelli d'Italia".
Quagliarello: «Sui valori Monti pecca di omissioni» (A.Picariello)
Sono state rigettate dall'Ufficio elettorale centrale della Cassazione le opposizioni proposte dalle dieci liste elettorali che avevano fatto ricorso dopo essere state ricusate. In particolare, l'Ufficio elettorale centrale nazionale della Cassazione ha rigettato le opposizioni presentate da tre liste 'Democrazia Cristiana' e delle liste 'Grande Sud', 'Movimento Sociale Italiano-Destra Nazionale Msi-Dn', 'Unione di Centro -Udc' e 'Comitato Monti Presidente per l'Europa'. A questo punto l'unico scudocrociato con la scritta Libertas è quello dell'Udc.Rigettato il ricorso della Lega Nord contro il simbolo "Prima il Nord', che potrà quindi essere utilizzato, e delle liste 'Fratelli d'Italia' contro il contrassegno 'Fratelli d'Italia-Centro Destra Nazionale". Ammesso anche il simbolo 'Pensionati e invalidi giovani insieme', contro il quale il Partito Pensionati di Fatuzzo aveva presentato opposizione.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: