sabato 13 maggio 2017
Il 5° appuntamento mondiale dei giovani del Sermig a Padova occasione per presentare il documento: l'impegno a ripartire dall'amore. Vita, giustizia, pace, dialogo, disarmo, terra, servizio...
Giovani del Sermig a Padova (Boato)

Giovani del Sermig a Padova (Boato)

CARTA DEI GIOVANI
Patto tra generazioni

L’odio non ci fermerà. Ripartiamo dall’amore!
L’amore non è utopia. È un fatto, una scelta per il bene,
un sì detto alla vita, alla giustizia e alla pace.
Mai come oggi, noi, giovani e adulti insieme:


Sosteniamo la VITA.
Accogliamo la vita in ogni sua stagione, fragilità, diversità. Uccidere è sempre sbagliato, qualunque sia la motivazione.

Promuoviamo la GIUSTIZIA.
L’ingiustizia alimenta povertà, odio, guerra. Ognuno ha diritto alla stessa dignità. Ci impegniamo per un mondo in cui tutti abbiano accesso a cibo, casa, cure, scuola, lavoro e in cui tutti possano vedere tutelati il diritto alla libertà di religione, di pensiero, di espressione.

Costruiamo la PACE.
La pace parte da ognuno di noi, dai nostri gesti concreti. Pronti a chiedere e dare perdono, aboliamo dalla nostra vita parole come odio, nemico, infedele. Un mondo in pace conviene a tutti.

Ricerchiamo il DIALOGO.
Siamo disponibili a incontrare donne e uomini di ogni cultura, religione, etnia, senza pregiudizi. Siamo pronti a cambiare le nostre idee per costruire il bene comune. Usiamo la rete come strumento per comunicare e non per diffondere odio e disprezzo.

Puntiamo sul DISARMO.
Chiediamo che le armi non siano più costruite perché uccidono, sprecano risorse e intelligenze, provocano vendetta, segnano per sempre la vita dei sopravvissuti.

Custodiamo la TERRA.
Preserviamo la natura, viviamo con semplicità e sobrietà. Ci educhiamo a non sprecare le risorse naturali, perché la vita di tutti i popoli possa crescere oggi e nelle generazioni future. Favoriamo la ricerca per aprire nuove strade di sviluppo.

Mettiamo al centro il SERVIZIO.
In ogni ambito della vita ci impegniamo a mettere in gioco le nostre potenzialità. Qualunque sia il nostro ruolo, ci impegniamo a vivere con onestà e trasparenza, a fare di ogni responsabilità un servizio reso alla comunità e mai uno strumento di potere fine a se stesso.

Scegliamo la BONTÀ.

La bontà è una scelta dell’intelligenza e del cuore. La bontà disarma, dà speranza, ci fa essere persone sincere e amici veri. Ci fa scoprire che il segreto della felicità è fare felici gli altri. La bontà è luce che annulla il buio.

Ascoltiamo la COSCIENZA.
Solo la coscienza ci rende liberi di valutare ciò che è bene e ciò che è male e di scegliere con responsabilità. Ci rende liberi da dipendenze e schiavitù, capaci di amare.

Risvegliamo la SETE DI INFINITO.
Ci impegniamo a ricercare in ogni momento il senso della vita e restiamo aperti verso l’Infinito che vive in noi.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: