sabato 23 giugno 2018
Manifestazione del sindacato Ugl in piazza Duomo, per ricordare le 1.029 vitime del 2017. «Più controlli e meno burocrazia», chiede il segretario generale Paolo Capone
1.029 sagome bianche per dire «basta» ai morti sul lavoro
COMMENTA E CONDIVIDI

Sagome bianche, a grandezza naturale, in piazza Duomo, a Milano, per ricordare i 1.029 morti sul lavoro del 2017 e i 286 dei primi quattro mesi del 2018. La manifestazione “Lavorare per vivere” è stata promossa questa mattina dal sindacato Ugl, che ha così voluto (ri)accendere l'attenzione su questa tragedia quotidiana, che segna per sempre la vita di tante, troppe famiglie. «Sono dati impressionanti a cui non ci dobbiamo abituare», ricorda il segretario generale Ugl, Paolo Capone. Che chiede «più controlli e meno burocrazia per incentivare le aziende a investire nella sicurezza sul lavoro».

«In tal senso - prosegue Capone - è necessaria una stretta collaborazione tra le istituzioni, le aziende e i lavoratori per investire maggiormente su prevenzione e salute.

È una battaglia che l'Ugl intende continuare affinché tutti comprendano che è inaccettabile ammalarsi o morire sul lavoro nell'era dell'innovazione digitale. Quella della sicurezza sui luoghi di lavoro è, dunque, una priorità che va affrontata e risolta anche perché, nel nostro Paese finalmente, si possa parlare di un lavoro dignitoso e sicuro». Per tutti.

Fotogramma

Fotogramma

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI