lunedì 22 luglio 2019
Ritardi medi su tutto il sistema per un incendio vicino a Rovezzano. Un sito anarchico: «Gesto d'amore e di rabbia». Un fatto collegato al processo di Firenze? Per Salvini è "una possibilità"
Fotogramma

Fotogramma

COMMENTA E CONDIVIDI

Ritardi medi di 180 minuti (con punte di 3 ore) e 42 treni cancellati su tutto il sistema ferroviario per i danni provocati da un incendio, dai primi accertamenti risultato doloso, in una cabina elettrica nei pressi della stazione di Rovezzano, sulla linea Roma - Firenze. Alla base potrebbero esserci tre distinti atti vandalici, secondo quanto anticipato dal ministro Danilo Toninelli. Si segue la pista anarchica, ma le indagini sono ancora in corso ed è presto per avere chiara la dinamica dei fatti.

Interessato dai ritardi anche il traffico regionale nei principali nodi metropolitani. La circolazione ferroviaria è stata completamente sospesa dalle 5 alle 8 di questa mattina per accertamenti da parte dell'Autorità giudiziaria. Concluse le prime indagini ispettive, il traffico è ripreso con forti rallentamenti.

Fotogramma

Fotogramma

A causa del danno, si registra una forte riduzione di capacità dell'infrastruttura ferroviaria. Per questo motivo, sono stati cancellati 25 treni AV, sia di Trenitalia sia di Italo, e i ritardi si sono estesi a tutto il sistema alta velocità, con ripercussioni probabili per tutto il pomeriggio. Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana sono al lavoro per ripristinare i cavi danneggiati. RFI sporgerà denuncia contro ignoti.

A Stazione Termini i ritardi dei convogli in arrivo e partenza sono compresi tra le 3 ore e mezza e le 2 ore. I disagi per chi deve prendere un treno riguardano in particolar modo le destinazioni nel Nord del Paese, come Venezia, Milano e Torino, tramite i convogli ad Alta Velocità. Migliaia le persone assiepate nell'atrio della stazione, lunghe code di utenti in fila di fronte agli sportelli informativi delle compagnie ferroviarie per richiedere assistenza. Trenitalia ha garantito il rimborso totale del biglietto per chi rinuncia al viaggio.

Caos a Termini (Fotogramma)

Caos a Termini (Fotogramma)


Tra le piste investigative, c'è anche quella di un'azione dimostrativa, collegabile al processo in corso al tribunale di Firenze contro 28 persone, la maggioranza delle quali collegabili all'area anarchica. La sentenza è infatti attesa per oggi.


Sul sito finimondo.org, vicino all'area area anarchica, si legge una frase che potrebbe essere interpretata come una sorta di rivendicazione di quanto successo: "Cosa è successo? All'alba, nella prima periferia del capoluogo toscano, una cabina elettrica dell'Alta Velocità si è surriscaldata al punto da andare in fiamme. Sarà stato un caso? Una coincidenza? Una 'vile provocazione'? Oppure, più semplicemente ed umanamente, un gesto d'amore e di rabbia?".

Caos a Termini (Fotogramma)

Caos a Termini (Fotogramma)

"Non è un attacco allo Stato, ai poteri forti, è un danno ai lavoratori che hanno perso un giorno di lavoro, e spero che qualcuno finisca in galera se verranno trovate delle responsabilità che mi sembrano chiare" visto che ci sono "tre danni contestuali negli stessi minuti". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini prima di recarsi al sopralluogo alla stazione di Rovezzano, luogo degli incendi che hanno paralizzato il traffico ferroviario. "Non so se sono stati i cosiddetti anarchici, però non è una lotta contro il sistema, è una lotta contro l'intelligenza e il lavoro altrui, quindi spero che vengano presi e assicurati alle patrie galere". Per Salvini "È una possibilità" il collegamento con l'attesa sentenza contro gli anarchici al processo oggi a Firenze.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: