mercoledì 16 maggio 2018
Ecco i luoghi dove saranno ospitati i giovani italiani durante l'evento del prossimo gennaio. Il gemellaggio con la diocesi di Chitré, poi i giorni nella capitale. "Casa Italia" sarà in una scuola
Foto di gruppo con alcuni giovani di Chitré, diocesi che ospiterà gli italiani per i Giorni nelle diocesi dal 16 al 21 gennaio 2019

Foto di gruppo con alcuni giovani di Chitré, diocesi che ospiterà gli italiani per i Giorni nelle diocesi dal 16 al 21 gennaio 2019

Panama e la sua Cinta Costiera. E poi la città di Chitré a circa trecento chilometri dalla capitale, nella penisola di Azuero: sono gli scenari che accoglieranno gli italiani per la prossima Giornata mondiale della gioventù.

Nelle scorse settimane una delegazione guidata da don Michele Falabretti ha potuto visitare e sperimentare dal vivo la macchina organizzativa del grande raduno con il Papa.

La delegazione italiana in visita all'Istituto Fermi che durante la Gmg 2019 di Panama diventerà Casa Italia

La delegazione italiana in visita all'Istituto Fermi che durante la Gmg 2019 di Panama diventerà Casa Italia

«Per la prima volta ci sarà la possibilità di muoversi come “gruppo italiano” sia per il gemellaggio, sia per le giornate di Panama», spiega dopo il sopralluogo il responsabile del Servizio nazionale per la pastorale giovanile. Falabretti ha incontrato l’arcivescovo José Domingo Ulloa Mendieta, il Comitato organizzatore locale, l’ambasciatore italiano Marcello Apicella e alcuni preti delle parrocchie che ospiteranno i giovani italiani, che a oggi sono un migliaio.

E mille sono i posti, tutti in famiglia, riservati per l’accoglienza e il gemellaggio nella diocesi di Chitré nei giorni precedenti alla Gmg a Panama. In programma ci sono già «momenti di incontro, conoscenza e scambio» che sono da sempre un ricordo indimenticabile nel bagaglio di ritorno dalla Gmg. Naturalmente ogni diocesi potrà seguire la tradizione e decidere un proprio itinerario: Panama è terra di missione e qualcuno ha già annunciato di voler raggiungere i propri missionari nei Paesi dell’America Centrale.

I giovani di Chitré si preparano ad accogliere 20mila giovani da 25 Paesi diversi per i Giorni nelle diocesi

I giovani di Chitré si preparano ad accogliere 20mila giovani da 25 Paesi diversi per i Giorni nelle diocesi

Per la Messa di apertura, sulla Cinta Costiera di Panama, tutti i ragazzi hanno già il loro probabile “quartier generale”: la scuola Enrico Fermi si è detta disponibile a diventare il punto di riferimento per il gruppo italiano, «Casa Italia». E per la sistemazione la parrocchia della Madonna di Guadalupe è disposta ad alloggiare i ragazzi tutti in famiglia. La parrocchia si trova a 20/25 minuti a piedi dalla Cinta, il quartiere è servito dalla metropolitana ed è proprio in mezzo ai grandi eventi delle giornate di gennaio 2019.

Panama non farà eccezione e organizzerà tra il 22 e il 27 gennaio il Festival della gioventù: le iscrizioni per i gruppi di pellegrini che volessero aderire con una proposta sono aperte fino al 30 maggio, sul sito ufficiale della Gmg.

La Veglia e la Messa di chiusura si svolgeranno in una grande area vicino all’aeroporto di Tocumen, a 7 chilometri dalla capitale. Mentre il programma definitivo della settimana con il Papa è ancora in via di definizione. Per chi partecipa non resta che organizzare il viaggio, e ogni diocesi è pronta a fare la sua proposta.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: