fine vita

Assuntina Morresi
La richiesta di morte di un tetraplegico, le regole che servono
Maurizio Assalto
A me, non credente, non riesce comprensibile l’atteggiamento con cui il tema del fine vita è risolto da tanti presunti laici Si sente spesso invocare il diritto a 'una fine dignitosa'...
Francesco D'Agostino
Resta forte in molti la ripugnanza verso una legge dello Stato che gestisca la morte come un evento da regolamentare in forme burocratiche
Roberto Colombo
Il dibattito sul 'suicidio medicalmente assistito' – dentro e fuori dal Parlamento – rischia di avvitarsi su sé stesso, attorcigliandosi sul palo della polarità tra indisponibilità della vita ...
Emiliano Manfredonia
Occorre superare la tentazione di un approccio individualistico e solipsistico, tipico della cultura radicale (che strumentalizza il dolore), e dalla logica neoliberista che mercifica la salute
Marco Tarquinio
La serie di ammissibilità riconosciute o negate ci conferma che non tutte le proposte referendarie sono di sana e robusta Costituzione e che non tutti gli slogan a effetto sono sostenibili...
Marco Tarquinio
C’è una «tutela minima» della vita umana che è «costituzionalmente necessaria» e il caterpillar referendario l'avrebbe fatta a pezzi...
Assuntina Morresi
Si tentano forzature, ma quadro normativo e sfida di civiltà sono chiari
Filippo M. Boscia
L’eutanasia non è una risposta, la solidarietà competente sì
Eugenia Roccella
Mario è tetraplegico, dunque è in una condizione di gravissima disabilità. Un incidente stradale gli ha provocato la frattura della colonna vertebrale. Vuole morire, e ritiene di poterlo fare...
Marina Corradi
Alla vigilia del voto amministrativo, poche settimane fa, in un grande mercato rionale milanese c’erano banchi con le insegne di tutti i partiti – quasi deserti. Solo a un piccolo banco una piccola...
Luca Russo
Firme e dibattiti pro-eutanasia e Sandra, Beata (non più) anonima
Luciana Piddiu
Nuovi consumatori ciechi e quesiti su eutanasia e cannabis
Lucio Romano
Fine vita tra nuova legge, Consulta e spinte referendarie
Marco Impagliazzo
«Per impedire che siano altri a decidere per noi. Per essere liberi, fino alla fine», si legge sul sito del comitato promotore del referendum per l’«eutanasia legale». C’è molta ambiguità...
Paola Bineti
Cosa significherebbe aprire la porta all’omicidio del consenziente
Mariapia Garavaglia
Gli stringenti doveri del Sistema sanitario e il battaglie pro-eutanasia
Assuntina Morresi
È paradossale pensare all’eutanasia, mentre continuano gli sforzi per cercare di sopravvivere alla pandemia e superarla, e in effetti nei momenti più acuti del contagio il tema era come inabissato