Qualcosa in più
giovedì 9 settembre 2021
Più volte abbiamo fatto parlare il prete protagonista di Questo bacio vada al mondo intero (Rizzoli), il romanzo dell'americano Colum McCann sulla New York post-11 settembre. Corrigan, questo prete delle periferie, a un certo punto muore in un incidente. E la sorella lo rievoca con queste bellissime parole secondo la voce narrante: «Di suo fratello gli piaceva la capacità di far diventare le persone ciò che non pensavano di poter diventare. Muoveva qualcosa nei loro cuori. Dava loro nuovi luoghi dove andare. Anche da morto, avrebbe continuato a farlo. Suo fratello vedeva in Dio una delle ultime grandi frontiere da esplorare: gli uomini e le donne potevano fare tutto quello che volevano, ma il vero mistero sarebbe stato in un diverso aldilà». Che bella definizione per un uomo di fede! E che immagine meravigliosa di Dio! Essere ricordati come qualcuno che «faceva diventare le persone ciò che non pensavano di poter diventare», cioè migliori di quanto non avrebbero mai immaginato di poter essere. E pensare Dio come «l'ultima grande frontiera da esplorare». L'idea di un Dio «da esplorare» sembra riecheggiare il Dio «sempre più grande» di sant'Ignazio. Un'interpretazione di Dio che si sposa con un impegno a fianco degli altri per aiutarli a diventare persone migliori: decisamente, un bel programma!
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI