lunedì 11 giugno 2018
Padre Richmond Nilo è stato colpito dai sicari mentre si apprestava a celebrare la Messa domenicale a Saragozza, nella provincia di Nueva Ecija
Padre Richmond Nilo (Il sismografo)

Padre Richmond Nilo (Il sismografo)

Un prete cattolico è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in una cappella nel nord delle Filippine mentre
si preparava a celebrare la Messa. È il terzo ecclesiastico in sei mesi. Padre Richmond Nilo era dietro l'altare della cappella Nuestra Senora de la Nieve, nella città di Saragozza, nella provincia di Nueva Ecija, 96 chilometri a nord di Manila, quando è stato colpito domenica sera. Due uomini armati non identificati hanno sparato quattro volte al sacerdote attraverso una finestra, secondo le prime indagini.

L'attacco arriva meno di una settimana dopo che un sacerdote è stato ferito in una sparatoria nella città di Calamba, nella provincia di Laguna, a sud di Manila. Nilo è stato il terzo sacerdote cattolico ad essere ucciso nelle Filippine da dicembre 2017, secondo la Conferenza episcopale delle Filippine (CBCP). "Sono profondamente triste perché Padre Nilo è il terzo sacerdote ad essere ucciso in questi ultimi mesi", ha detto il presidente dell'arcivescovo Romulo Valles.

Il 29 aprile, padre Mark Ventura, 37 anni è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dopo aver celebrato la messa nella provincia settentrionale di Cagayan. Mentre il 4 dicembre, il 72enne padre Marcelito Paez è rimasto vittimad i un attacco nella città di Jaen, nella provincia di Nueva Ecija, dopo aver facilitato il rilascio di un prigioniero politico.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: