sabato 14 ottobre 2017
L'attacco al liceo di Lokichogio nel Nord, in cui sono rimasti uccisi cinque studenti e un adulto, è stato compiuto da criminali sudsudanesi. Tra i killer anche un alunno, catturato è stato linciato
I soccorsi alole giovani vittime dell'attacco al liceo di Lokichogio nel Nord del Kenya

I soccorsi alole giovani vittime dell'attacco al liceo di Lokichogio nel Nord del Kenya

Sei persone, tra cui cinque studenti, sono state uccise in un attacco compiuto alle prime ore di oggi da presunti predoni sud sudanesi contro una scuola in Lokichogio, nel Nord di Kenya del nord. Lo hanno detto le autorità locali. "Sei persone, inclusi 5 studenti, sono state uccise nell'attacco e abbiamo altri che sono rimasti feriti", ha dichiarato Seif Matata, commissario della contea di Turkana. Matata ha detto che il raid è avvenuto intorno alle 3 di notte mentre gli studenti della scuola secondaria mista Lokichogio stavano dormendo.

Ad essere ritenuti responsabili dell'attacco al liceo, sono membri della milizia tribale "Toposa" del Sud Sudan, 200 chilometri a nord, con Matata che afferma anche che uno degli studenti sospeso dal College avrebbe partecipato al raid. La Croce Rossa locale ha detto di aver evacuato alcuni dei feriti in aereo all'ospedale a Moi. Il Turkana, una regione arida che si affaccia sul Sud Sudan, è pieno di armi leggere e scontri violenti tra comunità rivali che si contendono un territorio comune. Gli aggressori sarebbero stati accompagnati all'interno proprio dallo studente dell'istituto, sospeso dalle lezioni proprio una settimana fa. Il giovane avrebbe partecipato all'assalto: catturato dalla polizia è stato linciato dalla folla del villaggio che aveva assaltato la caserma dove era rinchiuso.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: