mercoledì 23 agosto 2017
Si chiamerà ID Buzz: il nuovo minibus ispirato al pullmino degli Anni '60-'70 sarà 100% elettrico. Ma per vederlo su strada occorrerà aspettare il 2022
Il futuristico ID Buzz e (a destra) il vecchio e glorioso Bulli dal quale il nuovo van di Volkswagen prende ispirazione

Il futuristico ID Buzz e (a destra) il vecchio e glorioso Bulli dal quale il nuovo van di Volkswagen prende ispirazione

Dagli hippie di ieri ai “millennials” di domani cambiano lo stile, le dimensioni, l’alimentazione, tutto insomma. Torna il mitico Bulli, il pullmino Volkswagen che negli anni è diventato il simbolo stesso di uno stile di vita “libero” e vicino alla natura, e lo fa con una soluzione - quello della trazione 100% elettrica - che sarà ancora più vicina ai nuovi consumatori e alle loro esigenze di eco-mobilità. La Casa di Wolfsburg ha infatti deciso che dal 2022 il nuovo ID Buzz, derivato dal concept esposto lo scorso gennaio al Salone di Detroit, tornerà sulle strade, quale importante elemento della a futura e-Generation di Volkswagen. Lo hanno annunciato Herbert Diess, responsabile della marca Volkswagen ed Eckhard Scholz, responsabile di Volkswagen Veicoli Commerciali, specificamento che questa decisione «è stata presa in quanto dopo il debutto ai Saloni dell'auto internazionali di Detroit e di Ginevra, abbiamo ricevuto migliaia di messaggi nei quali i nostri clienti ci chiedevano di realizzare una versione di serie dell'ID Buzz».

Pur essendo un modello vagamente di stile retrò, I.D. Buzz è iper moderno e dimostra come nel tempo le richieste degli utilizzatori giovani siano diverse. Alla “spartanità” tipica dei potenziali acquirenti degli anni Sessanta e Settanta si sostituisce oggi una generazione che chiede, invece, connettività e guida autonoma. Il nuovo minibus elettrico sarà realizzato sulla nuova piattaforma modulare per veicoli elettrici MEB, base della futura generazione dei modelli ID, e avrà dimensioni analoghe a quelle del concept di Detroit (lunghezza di 4,94 metri per una larghezza di 1,97 e un'altezza di 1,96) a garanzia dunque di una grande abitabilità interna. La versione di serie, precisa la nota di Volkswagen, incorporerà molte idee di design e offrirà anche un'architettura variabile dei sedili, connettività interattiva e alti livelli di guida autonoma.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: