venerdì 26 giugno 2015
È Abderrahim Naji (nella foto), imprenditore di origine marocchina, il vincitore del MoneyGram Award 2015. Damian Ranasinghe (Sri Lanka), Joanna Grunt (Polonia), Evelyne Sarah Afaawua (Ghana), Lenka Kosikova (Repubblica Ceca), Sihem Zrelli (Tunisia), Marco Wu (Italia) si sono aggiudicati i premi di categoria.
A fine 2014 sono oltre 630mila le imprese fondate o gestite da stranieri, con un peso dell' 8,3% sul totale delle aziende esistenti in Italia. Le imprese immigrate si sono espanse a ritmo di gran lunga superiore rispetto a quelle italiane segnando un +21,3% negli ultimi cinque anni (rispetto al -6,9% delle imprese italiane). A livello territoriale gli imprenditori stranieri si concentrano al Centro-Nord: oltre un quinto lavora in Lombardia (20,8%), seguita dal Lazio (11,7%) ed dall’Emilia Romagna (9,2%).Per ciò che riguarda le vocazioni settoriali le attività più presidiate sono quelle del commercio (34,5%), delle costruzioni (22,2%) e i servizi alle imprese (15,6%). Quanto alla provenienza degli imprenditori - con riferimento alle sole imprese individuali - il Paese leader resta il Marocco, da cui proviene il 10,9% dei titolari, seguito dalla Cina (9,9%) e dalla Romania (9,6%).Il fenomeno dell'imprenditoria immigrata in Italia ha anche un suo riconoscimento. È Abderrahim Naji, imprenditore di origine marocchina, infatti, il vincitore del MoneyGram Award 2015. La sua azienda, CS Stampi, è attiva nello stampaggio di materiale plastico e nella costruzione di stampi. Naji la acquisisce dal titolare italiano e la porta al successo dopo avervi lavorato come dipendente per dieci anni. Damian Ranasinghe (Sri Lanka), Joanna Grunt (Polonia), Evelyne Sarah Afaawua (Ghana), Lenka Kosikova (Repubblica Ceca), Sihem Zrelli (Tunisia), Marco Wu (Italia) sono i vincitori dei Premi di categoria.MoneyGram, società operante nei trasferimenti internazionali di denaro, ha premiato a Roma i sei imprenditori vincitori della VII edizione del MoneyGram Award, Premio all’Imprenditoria Immigrata in Italia.Il Premio, che ha cadenza annuale, è stato ideato per promuovere l’eccellenza delle aziende gestite da imprenditori stranieri in Italia e premiare chi ha saputo esportare e  adattare con successo il proprio modo di fare impresa nel nostro Paese.I premi sono stati assegnati da una giuria, composta da esponenti di spicco del mondo istituzionale, economico e accademico, presieduta da Natale Forlani, direttore generale della Direzione dell’immigrazione del ministero del Lavoro."La settima edizione di questo Premio, ancora una volta ci ha permesso di scoprire numerose storie di successo di imprenditori che non hanno temuto la crisi e sono riusciti con coraggio e perseveranza a diventare punti di riferimento nell’economia italiana in diversi settori, anche di nicchia e ad alto livello di tecnologia", ha spiegato Massimo Canovi, vice president Southern Europe di MoneyGram.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: