sabato 3 febbraio 2018
Le imprese inclusive sono più apprezzate dai consumatori, attirano più talenti e migliorano le performance economiche
La diversità come risorsa anche in azienda

È questo il primo soggetto di #Diversitywins, la campagna ideata da Fcb Milan, agenzia guidata da Fabio Bianchi e Francesco Bozza, rispettivamente amministratore delegato e chief creative officer e nata in occasione del primo Diversity Brand Summit, evento unico nel suo genere in Italia che indaga il ruolo della diversità in azienda. La manifestazione è voluta da Francesca Vecchioni, presidente di Diversity (associazione non profit impegnata nella promozione di politiche di diversity) e in collaborazione con Focus Management (società di consulenza manageriale con competenze strategiche anche in ambito Csr).

La campagna nasce per promuovere la tematica della Diversity & Inclusion in azienda con l’obiettivo di dimostrare che le aziende inclusive sono più apprezzate dai consumatori, attirano più talenti e migliorano le performance economiche, tema al centro del Summit. Per farlo Fcb Milan ha deciso di dar voce a tutti quei talenti che, grazie alla loro unicità, dimostrano la ricchezza delle differenze, valorizzando i team e rappresentando davvero la società che ci circonda.

Sono loro i protagonisti della campagna #Diversitywins. E il primo, concreto esempio è proprio Greta, copywriter di Fcb Milan e ideatrice di questa campagna. Ad affiancarla troviamo Top Manager di importanti aziende quali Airbnb, Amazon, Ambasciata del Canada, American Express, Crédit Agricole, Diesel, Google, Lierac e Vodafone, che hanno raccontato la loro storia di diversità di genere, di orientamento sessuale, di etnia, di età, di status, ma soprattutto di inclusione in azienda.

«A volte la vita vera può essere molto più interessante di qualunque storytelling. Questa campagna ne è la dimostrazione. Ringrazio tutti i professionisti delle aziende che hanno partecipato al progetto, persone fantastiche che si sono messe in gioco, che hanno avuto il coraggio di mettersi a nudo, raccontando se stesse e la loro storia. Credo che la diversità sia un valore essenziale, che procede di pari passo con il rispetto dell’individuo. Un ringraziamento particolare va a Think Cattleya, alla regista Maria Guidone e alla fotografa Milena Mazza per aver messo a disposizione il loro talento per realizzare questa campagna così delicata e così complessa», commenta Francesco Bozza, chief creative Officer di Fcb Milan.

Francesca Vecchioni, fondatrice e presidente di Diversity dichiara: «Questa campagna ci rappresenta perfettamente perché ribalta tutti gli stereotipi. Mostra come la diversità non sia una debolezza bensì una grande forza. Come siano le persone a fare la differenza. E malgrado la scienza, dalla Biologia all’Economia, da anni dimostri come ogni evoluzione non possa prescindere dalla ricchezza della diversità, oggi più che mai abbiamo bisogno di racconti personali per comprendere la forza di questo valore. Ognuno di noi è diverso, perché ognuno di noi è unico, e l’incontro delle nostre differenze è il driver di crescita più grande».

Pianificata da Good Move, la campagna è sui principali siti di informazione online e veicola un video manifesto e dei banner display che a rotazione raccontano le storie dei testimonial, raccolte tutte nella landing page dedicata all’iniziativa: http://www.diversitywins.it.

Le aziende che hanno aderito, inoltre, diffonderanno la campagna sui loro canali proprietari.

Il Diversity Brand Summit si terrà l’8 febbraio, dalle ore 14 alle 18, a Milano presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli (Viale Pasubio, 5): www.diversitybrandsummit.it.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: