mercoledì 7 febbraio 2018
Al volante della versione Titanium da 100 CV: i consumi in città non sono il suo forte ma guidabilità, assetto e connettività ne fanno una delle migliori scelte sul mercato di questo segmento
Ford Fiesta 1.0 Ecoboost, crescono qualità e tecnologia

È stata per anni l’automobile straniera più venduta in Italia e la regina delle “cittadine”. Ora ha dovuto cedere il primato, ma la nuova generazione della Ford Fiesta è talmente migliorata dal punto di vista estetico e dei contenuti che non è difficile pronosticarle una rapida risalita.

Com’è. Abbiamo provato la versione 1.0 Ecoboost in allestimento Titanium X in versione 5 porte, spinta da ben 100 CV e dotata di cambio automatico. All’interno della nuova Ford Fiesta la sensazione di qualità percepita è discretamente buona per quanto riguarda materiali ed accoppiamenti. Ridotte al minimo le superfici in plastica nera lucida, limitate ad alcune zone nella plancia, per donare alla nuova Ford Fiesta un tocco di eleganza in più. La versione Titanium (in listino da 23.400 euro) ha di serie già quasi tutto ciò che serve, a iniziare dal grande schermo centrale da 8 pollici a forma di tablet dal quale si comandano le principali funzioni di bordo. Gli amanti della tecnologia saranno accontentati, grazie alla scomparsa di quasi tutti i tasti fisici, sostituiti dal sistema di infotainment SYNC3. Perché il comfort passa anche attraverso la semplificazione e l’ergonomia, con una tecnologia chiara e funzionale. Anche sul divano posteriore si sta comodi in due, mentre il terzo passeggero soffre un po' lo spazio. Ford definisce la nuova Fiesta come «l’auto più tecnologica del suo segmento»: in effetti 3 radar, 12 sensori e 2 telecamere vigilano fino a 130 metri dalla vettura sulla sicurezza esterna e completano i sistemi di assistenza alla guida disponibili come la frenata automatica d’emergenza e il riconoscimento dei segnali stradali.

Come va. Il traffico cittadino resta il suo “terreno” preferito: il motore Ecoboost garantisce scatto e potenza, a volte anche sorprendente per il peso e le dimensioni della vettura, ma la guida resta morbida e confortante. Non da applausi invece i consumi registrati nel traffico: gli 8,8 l/100 km si traducono in 11,3 km/l e risultano oltre la media delle auto a benzina del segmento. Il tre cilindri turbo di Ford si fa però perdonare non appena si esce dall’ambito cittadino, dove dimostra un’efficienza ben diversa. Ancora meglio in autostrada dove si possono toccare anche i 29,4 km/l. Riassumendo: guidabilità davvero ottima, assetto meno rigido della versione precedente, connettività di bordo molto curata e sicurezza d’alto livello fanno della Fiesta 1.0 Ecoboost una delle scelte migliori attualmente sul mercato in questo segmento.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: