L'iniziativa. Rottama il diesel: da BMW 2.000 euro di eco-bonus


Redazione Motori venerdì 8 settembre 2017
Il marchio tedesco sino a fine anno offre l'incentivo in caso di permuta di un qualunque diesel Euro 4 o precedente acquistando un modello green della sua gamma
La BMW i3, vettura di accesso al mondo elettrico del marchio tedesco

La BMW i3, vettura di accesso al mondo elettrico del marchio tedesco

Contributo di 2.000 euro per il passaggio al mondo green di Bmw. Il Gruppo tedesco ha avviato in tutta Europa una campagna di incentivazione alla rottamazione di modelli diesel (di tutte le marche) con standard di emissioni Euro 4 o precedenti, riconoscendo a coloro che acquisteranno un modello delle gamme Bmw, Mini e Bmw-i con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 130 g/km un “eco-bonus” di 2.000 euro.

«La sostenibilità è una parte di noi - ha dichiarato nei giorni scorsi Harald Krueger, Presidente del Board of Management di BMW AG - come il puro piacere di guidare. Con BMW i siamo stati il primo produttore tedesco a dichiarare esplicitamente il nostro impegno nella mobilità elettrica. Ma, oltre all'emozione e al piacere, siamo convinti che il futuro della mobilità debba essere sostenibile. Stiamo guidando questa evoluzione - ha proseguito Krueger - con decisione e rapidità, e abbiamo lanciato più veicoli elettrificati di qualsiasi altro concorrente».

Bmw Italia ha comunicato il dettaglio dell'operazione per il nostro mercato, valida fino al 31 dicembre 2017. Per tutti gli ordini di Bmw e Mini plug-in hybrid, e di Bmw e Mini Euro 6 con emissioni di CO2 fino a 130 grammi/km, oltre ai modelli elettrici della gamma Bmw-i inseriti a sistema dal 04.08.2017 fino al 31.12.2017 - precisa la nota dell'azienda - sarà riconosciuto un contributo speciale a fronte di permuta di vetture diesel Euro 4 o antecedenti del valore di 2.000 euro. Un lungo elenco fornito da Bmw Italia specifica i singoli modelli delle tre gamme che rientrano in questa operazione di sostegno al miglioramento della qualità dell'aria, a salvaguardia dell'ambiente. Oltre alle 3 varianti elettriche, permettono di entrare nel “mondo green” della Casa di Monaco praticamente tutte le Mini (sono escluse le sole JC Works) e oltre 80 varianti delle gamme Bmw, dalla più piccola 114d all'ammiraglia 740d XDrive, tutte con emissioni di CO2 all'interno del limite virtuoso dei 130 g/km.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: