venerdì 12 settembre 2014
Appuntamento in San Pietro il 4 ottobre, per accompagnare i lavori del Sinodo. Scarica la cartolina con la preghiera del Papa.
​La Chiesa italiana si stringerà attorno a papa Francesco in un momento particolare di preghiera per la famiglia. L’appuntamento è fissato per sabato 4 ottobre, solennità di san Francesco d’Assisi, patrono d’Italia, dalle 18 alle 19,30 in piazza San Pietro. E si tratterà di un momento pubblico di preghiera e di riflessione, che culminerà con l’intervento del Pontefice. L’evento è stato fissato alla vigilia della III Assemblea Generale straordinaria del Sinodo dei vescovi che si celebrerà a Roma dal 5 al 19 ottobre prossimi, e sarà dedicato a riflettere circa "Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione". E proprio in vista di questo delicato appuntamento ecclesiale che la presidenza della Conferenza episcopale italiana ha invitato «il popolo di Dio a prendere parte a un momento pubblico di preghiera e di riflessione, che culminerà nell’intervento del Santo Padre». L’iniziativa, sottolinea la nota Cei con cui ieri ne è stata data notizia, «intende manifestare l’attenzione della Chiesa italiana attorno a una tematica tanto decisiva quale quella della famiglia, nucleo vitale della società e della stessa comunità ecclesiale». Di qui «la volontà di accompagnare i lavori dell’Assemblea sinodale, invocando su di essa la luce dello Spirito Santo».L’evento - al quale parteciperanno anche i Padri sinodali - sarà ripreso dal Ctv e trasmesso in diretta da Tv2000 e dalle altre televisioni cattoliche. Ma anche coloro che non potranno ritrovarsi a Roma vi potranno in qualche modo partecipare attivamente. È prevista anche una seconda modalità di adesione, lanciata col motto “accendi una luce in famiglia”. L’invito in pratica è quello di creare sul territorio quella stessa sera del 4 ottobre, in forma domestica nella propria casa, o comunitaria in gruppi parrocchiali o diocesani, un incontro in cui invocare lo Spirito Santo e porre sulla finestra delle proprie abitazioni un lume acceso. A tale scopo, poco prima dell’evento uno schema di preghiera sarà scaricabile dal sito della Cei (www.chiesacattolica.it/famiglia).L’iniziativa di preghiera col Papa ha suscitato, come registrato dal Sir, una vasta adesione nel mondo dell’associazionismo cattolico. Di «iniziativa molto positiva» parla Fabrizio Azzolini dell’Associazione genitori (Age). Francesco Zanotti della Federazione italiana dei settimanali cattolici (Fisc) ha registrato la «grande attesa» delle diocesi per il Sinodo. Un invito a partecipare con un pensiero particolare alla «vita nascente» proviene da Carlo Casini del Movimento per la Vita. Roberto Gontero dell’Agesc vede nell’evento una «grande continuità ideale» con l’incontro dello scorso 10 maggio, dedicato al mondo della scuola. L’appuntamento è per l’Azione cattolica, osserva il presidente Matteo Truffelli, «occasione straordinaria per manifestare insieme a tutta la Chiesa italiana l’attenzione alla famiglia, nucleo vitale della società e della stessa comunità ecclesiale». «Aderiamo ad un momento di preghiera che è un momento di unità – spiega Francesco Belletti del Forum delle associazioni familiari –. Per noi stare insieme come famiglia negli spazi pubblici e nelle piazze è un modo per essere soggetti di questo Paese». «Fermarsi a pregare per il Sinodo significa entrare nella volontà di Dio sulla famiglia così da riaffermarne il Vangelo», sostiene Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamento nello Spirito Santo, esprimendo soddisfazione per l’iniziativa.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: