Il Papa ha ricevuto il presidente dell'Argentina. Narcotraffico e diritti umani nell'incontro con Macri


sabato 27 febbraio 2016
​La lotta alla povertà e al narcotraffico, la giustizia, la pace e il rispetto dei diritti umani sono stati i temi al centro del colloquio privato tra il neo presidente dell'Argentina Maurico Macri e Papa Francesco.
Narcotraffico e diritti umani nell'incontro con Macri
«L'aiuto allo sviluppo integrale, il rispetto dei diritti umani, la lotta alla povertà e al narcotraffico, la giustizia, la pace e la riconciliazione sociale» sono stati i temi al centro del colloquio privato tra il neo presidente dell'Argentina Maurico Macri e Papa Francesco. Lo riferisce una nota della Sala Stampa vaticana che definisce "cordiali" sia l'incontro nella Biblioteca della Seconda Loggia del Palazzo Apostolico che il successivo colloquio di Macri con il segretario di Stato Pietro Parolin e il responsabile per i rapporti con gli Stati, arcivescovo Paul Richard Gallagher. Nell'incontro in Vaticano, continua la nota, "è stato ribadito il contributo positivo, soprattutto nell'ambito della promozione umana e della formazione delle nuove generazioni, offerto dall'Episcopato e dalle istituzioni cattoliche nella società argentina, particolarmente nell'attuale congiuntura economica". Infine, "non si è mancato di far riferimento ad alcuni temi di maggiore entità ed interesse in ambito regionale e mondiale". E la visita in Argentina?Il presidente argentino ha dichiarato - incontrando i giornalisti dopo il colloquio - di aver invitato Papa Francesco a visitare l'Argentina. Macri ha fatto sapere che la visita di Papa Francesco per quest'anno non sarà possibile, nel caso se ne riparlerà per il 2017.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: