LE IMMAGINI. Accese le luci dell'albero in San Pietro


venerdì 18 dicembre 2015

Inaugurata ufficialmente in piazza San Pietro a Roma l'installazione realizzata dall'associazione Amici del Presepio di Tesero e donata al Papa dalla Provincia e dall'arcidiocesi di Trento.

Nel corso della cerimonia è stato acceso il tradizionale albero natalizio donato quest'anno dalla Baviera (Comuni di Hirschau - Schnaittenbach - Freudenberg). Terminate le feste natalizie, il presepe sarà spostato, per decisione di Papa Francesco, ed esposto nella Basilica della Natività di Betlemme.

 

Il presepe è composto da 24 figure a grandezza naturale in legno scolpito e dipinto, con la scena della Natività, i tre Magi in arrivo per l'adorazione e a contorno alcuni personaggi con abbigliamento tipico dei paesi dolomitici del Trentino della metà Novecento e le tipiche abitazioni delle valli e montagne trentine.
Il grande albero di Natale, alto 25 metri e proveniente dalla Baviera, è stato illuminato in piazza San Pietro a Roma.
 
A decorarlo sono stati decine di bambini che in tutta Italia hanno modellato l'argilla per esprimere il proprio desiderio. Tra questi anche i piccoli pazienti del reparto di Oncoematologia pediatrica del Policlinico Universitario "Agostino Gemelli" di Roma, dove si svolge il laboratorio permanente di modellazione ceramica della Fondazione Contessa Lene Thun. Quest'anno infatti la Onlus bolzanina, che promuove e gestisce laboratori di terapia ricreativa attraverso la modellazione ceramica in contesti di malattia e disagio, in particolare negli ospedali, ha collaborato alla decorazione del grande abete. Così, con le mani e con il cuore, è nato "l'Albero dei Desideri", un abete suggestivo e insolitamente colorato, che riassume in sé la fantasia, la speranza, il coraggio e la voglia di vivere di tanti piccoli che si trovano ad affrontare la sfida più grande, quella per la vita.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: