Le vostre foto. Da Catania a Verona, i «vostri» Presepi viventi


Ilaria Solaini lunedì 28 dicembre 2015
Una rassegna degli appuntamenti segnalati dai nostri "amici" alla pagina Facebook di Avvenire. GUARDA LE FOTO

Nella notte di Natale del 1223 san Francesco rappresentò per la prima volta la nascita di Gesù a Greccio, in provincia di Rieti. In quel luogo fu poi edificata una cappella e il Santuario. Da allora la rievocazione storica del primo presepe vivente si rinnova puntuale e non più soltanto a Greccio ma in tutta Italia. Migliaia sono le città e i borghi che si “trasformano” nella Betlemme di 2mila anni fa. Pubblichiamo solo alcune delle tantissime foto di presepi viventi che avete condiviso con noi su Facebook. Se volete potete continuare a mandarci altre segnalazioni: il link è sempre lo stesso.

L’antico Borgo della Gancia, a Paternò in provincia di Catania, con le sue caratteristiche viuzze e l’accoglienza gioiosa e semplice dei suoi abitanti ospita il Presepe vivente. Dalle 17,30 del 2 gennaio è possibile assistere alla rappresentazione della Natività. Qui potete vedere alcune fotografie.
Seconda edizione per il Presepe vivente a Cerea in provincia di Verona. Allestito vicino alla Chiesa di Cerea è possibile vederlo nel giorno di Capodanno (1 gennaio) e all'Epifania (6 gennaio), dalle 15.30 alle 18.30. ​
A Taurisano nella provincia di Lecce sono i ragazzi i protagonisti della messa in scena della Natività. Si tratta dell'ottava edizione del “Presepe Vivente dei Giovani” promosso dalla pastorale giovanile interparrocchiale.
A Bettola in provincia di Piacenza la prossima rappresentazione della Natività con l'arrivo dei Re Magi è in programma domenica 3 gennaio alle 16.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: