Campidoglio. Raggi nomina due assessori. Procura apre fascicolo su Ipa


Redazione romana venerdì 4 agosto 2017
Ufficializzati i nomi di Gatta e Castiglione per Lavori pubblici e Politiche abitative. Dopo l'esposto della sindaca, sotto la lente dei pm l'ente di previdenza dei dipendenti del Campidoglio
Raggi nomina due assessori. Procura apre fascicolo su Ipa

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha nominato oggi Margherita Gatta assessore ai Lavori pubblici e Rosalba Castiglione assessore al Patrimonio e politiche abitative. La delega al Patrimonio era prima dell'assessore Andrea Mazzillo che resta in giunta ad occuparsi di Bilancio. Vengono così ufficializzati i due nomi interni al M5S che circolavano da giorni. «Entrano a far parte della nostra squadra due professioniste di grande esperienza che sono sicura daranno un contributo importante in due settori strategici e delicati dell'amministrazione», ha commentato Raggi. Gatta, laureata in Giurisprudenza, dal 1992 ha lavorato per la Cassa nazionale di previdenza per gli ingegneri e gli architetti liberi professionisti (Inarcassa). Da giugno 2017 è entrata a far parte dello staff dell'Assessorato all'Urbanistica e Infrastrutture di Roma Capitale. Castiglione, laureata in Giurisprudenza, è specializzata nella consulenza legale in ambito di progettazione, programmazione e definizione di processi complessi di acquisizione, gestione e valorizzazione di patrimoni immobiliari pubblici e privati.


Le priorità: manutenzione strade ed emergenza casa

«Il settore dei lavori pubblici - commenta Gatta - è uno di quelli che è stato più colpito dallo tsunami di Mafia Capitale. Rispetto al passato quest'Amministrazione ha invertito la rotta e proseguirà la sua azione lungo la direttrice della legalità. La priorità è la manutenzione delle strade. Le risorse ci sono e diversi cantieri sono già partiti». Mentre Castiglione aggiunge: «I settori del Patrimonio e delle Politiche abitative sono stati abbandonati da decenni da una politica irresponsabile che ha causato scandali come quello di Affittopoli e vere e proprie emergenze sociali».


Pm indagano su presunte anomalie in credito e appalti

Dopo l'esposto presentato dalla sindaca Virginia Raggi la Procura di Roma ha aperto un fascicolo per indagare sull'operato dell'Ipa,
l'istituto di previdenza e assistenza per i dipendenti di Roma Capitale. Il fascicolo è senza indagati né ipotesi di reato. Nell'esposto presentato giovedì dalla sindaca vengono segnalate alcune presunte anomalie di carattere tributario. Il fascicolo è stato assegnato dal procuratore aggiunto Rodolfo Maria Sabelli, capo del pool specializzato in reati tributari, ad un sostituto. Tra le presunte incongruenze segnalate, e riferite ad epoche precedenti l'attuale amministrazione capitolina, quelle relative all'accesso al credito e le modalità di assegnazione di alcuni appalti.



© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: