Festival. Sanremo 2016: Pausini, Zero, Ramazzotti e i Pooh superospiti. Torna il Dopofestival


Angela Calvini martedì 12 gennaio 2016
Formula che vince non si cambia, ma si aggiorna. Carlo Conti presenta il 66mo Festival di Sanremo, che si svolgerà all'Ariston dal 9 al 13 febbraio prossimi, nella più classica delle cornici, tra le palme e i fiori della Riviera, confermando la stessa impostazione che l'anno passato ha portato a un vero boom di ascolti: 20 cantanti in gara per tutte le età e tutti i gusti, la gara dei Giovani in apertura di serata, un po' di comicità a partire dall'amico Pieraccioni, superospiti italiani e qualche star internazionale ancora da definire e, come dice Conti “una punteggiatura” fatta di storie comuni, in linea con lo slogan “tutti cantano Sanremo”. Con un paio di novità: il ritorno del Dopofestival su Raiuno e una conduzione a cinque. Carlo Conti, quindi fa un passo indietro (in vista anche della terza edizione del Festival dove sarà molto probabilmente solo direttore artistico), e sarà affiancato sul palco da un cast acchiappa ascolti: Virginia Raffaele, attrice e imitatrice che darà un tocco comico, Gabriel Garko, sex symbol in grado di catalizzare tutte le fans dei feuilleton Mediaset, e Madalina Ghenea, modella romena statuaria “icona” di “La giovinezza” di Paolo Sorrentino. L'incontro, al casinò di Sanremo, si è aperto con un omaggio a David Bowie: un video dell'edizione 1997, presentata da Mike Bongiorno, alla quale l'artista scomparso partecipò come superospite. “La parola d'ordine fra noi è 'divertirsi' perché per trasferire divertimento e energia al pubblico dobbiamo, per primi, divertirci noi", spiega Carlo Conti, annunciando che tornerà anche il Dopofestival condotto dalla Gialappa's Band - il trio composto da Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci - e Nicola Savino. Renato Zero, Laura Pausini, Eros Ramazzotti e i Pooh, che per l'occasione faranno la 'reunion' storica con Riccardo Fogli, saranno i superospiti canori italiani. Nell'attesa di una conferma di Bocelli, spunta come ospite Cristina D'Avena voluta dal popolo del web. Il Festival punterà molto sui social e sull'appoggio di Radio Rai, in particolare di Radio Due. «Sarà un Festival all’insegna della musica e dell’allegria, ma anche della sicurezza – spiega il direttore di Raiuno Giancarlo Leone -. Visto quello che sta succedendo i controlli saranno ampliati e ci saranno misure ad hoc, come i biglietti nominali. Gli ascolti sono importanti ma non determinanti: Sanremo resta lo show e il programma di maggior successo con ascolti che solo le partite della Nazionale e i grandissimi eventi sportivi riescono a superare. Negli ultimi anni il range è stato tra il 35 per cento di share e il 48 per cento». Non mancheranno sul palco, conferma Conti, anche le tematiche sociali, fra cui anche il tema dell'immigrazione: “C'è già una canzone in gara, (“Blu” di Irene Fornaciari ndr) che tratta di questo tema, e probabilmente ci sarà nello spazio “Tutti cantano Sanremo” qualcuno che parlerà della situazione. Daremo voce a tante storie e posizioni diverse. Noi illumineremo dei temi, ma non possiamo dare delle soluzioni. Quelle spettano alla politica”. LA GARA Definito da Carlo Conti “un mosaico”, il cast dei cantanti è stato scelto valutando il loro “appeal radiofonico”. 20 i Campioni, che si sfideranno attraverso quattro sistemi di votazione: Televoto, giuria della Sala Stampa, giuria di Esperti e giuria Demoscopica. Una novità per le eliminazioni: nella serata del venerdì verranno comunicati i 5 ultimi in classifica, e il pubblico da casa potrà ripescare col televoto un artista per la Finalissima. Ecco i cantanti in gara: Deborah Iurato e Giovanni Caccamo con la canzone 'Via da qui'; Noemi 'La borsa di una donna'; Alessio Bernabei 'Noi siamo infinito'; Enrico Ruggeri 'Il primo amore non si scorda mai'; Arisa 'Guardando il cielo'; Rocco Hunt 'Wake up'; Dear Jack 'Mezzo respiro'; Stadio 'Un giorno mi dirai'; Lorenzo Fragola 'Infinite volte'; Annalisa 'Il diluvio universale' ; Irene Fornaciari 'Blu'; Neffa 'Sogni e nostalgia'; Zero Assoluto 'Di me e di te'; Dolcenera 'Ora o mai più'; Clementino 'Quando sono lontano'; Patty Pravo 'Cieli immensi'; Valerio Scanu 'Finalmente piove'; Morgan e Bluvertigo 'Semplicemente'; Francesca Michielin 'Nessun grado di separazione'; Elio e le Storie Tese 'Vincere l'odio La gara delle Nuove Proposte si svolgerà con la formula del talent a inizio di serata a partire dalla seconda data del Festival il 10 febbraio. In gara Cecile, Chiara Dello Iacovo, Francesco Gabbani, rama Michael Leonardi, Mahmool, Ermanl Meta, Miele. 
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: