giovedì 9 novembre 2017
La generosità riesce ad abbattere i birilli e le barriere
Lazio Bowling, dieci anni di una passione «speciale»

Gabriele (il nome è di fantasia) arriva a metà mattinata al Bowling Brunswick del Lungotevere dell’Acqua Acetosa insieme al suo gruppo di amici. Sorridente, non vede l’ora di scendere in pista. Indossa la tuta celeste della Società sportiva Lazio Bowling, sul petto un’aquila che ghermisce una boccia e dei birilli, ma sulla testa ha un cappellino inequivocabilmente giallorosso, con il lupetto della Roma calcio. Nessuna confusione d’identità sportiva, tanto che il ragazzo comincia subito a “beccarsi” con il suo istruttore, lazialissimo, sugli ultimi risultati della Serie A. È invece la sintesi perfetta di come un impegno sportivo e sociale coltivato con generosità possa rivelarsi uno strumento formidabile di integrazione, in questo caso tra gli atleti “speciali”, come Gabriele, e gli agonisti.

L’obiettivo – abbattere, insieme ai birilli, tutte le barriere – è stato centrato in pieno e in questi giorni la Lazio Bowling festeggerà i suoi primi dieci anni. È una tappa importante di un cammino cominciato per iniziativa di Martino Pota, nome storico del bowling romano, con lo scopo di diffondere questa disciplina fra le persone con disabilità, fra gli studenti e a livello agonistico. «Il bowling è la mia passione dal lontano 1982 – racconta Martino, oggi coordinatore regionale del Coni per le discipline associate – ma posso dire che in una mattina di primavera del 2007 è cambiata la mia vita.

Allora ero presidente del comitato regionale della Federazione e già mi occupavo di portare il bowling nelle scuole. Un’insegnante di sostegno mi chiese aiuto per far giocare un ragazzo con sindrome di Down. Gli mostrai il movimento da fare, lui tirò, poi tirò ancora, i birilli cadevano... Mi prese per l’avambraccio e strinse forte. “Voglio provare ancora”, mi disse. Lui sorrideva, io avevo le lacrime agli occhi». L’amore per la Lazio ha fatto il resto. Nello stesso anno insieme ad alcuni amici, Martino chiede l’affiliazione alla Polisportiva biancoceleste, la più antica e grande d’Europa. Tra i fondatori, Giuliano Capocaccia, tecnico federale, bronze coach, che si è formato sotto la guida del grande Enrico Maddaloni (già campione d’Europa, medaglia di bronzo ai Mondiali, tanti titoli italiani). Giuliano mette esperienza, competenza a livelli professionistici e una sconfinata passione per questo sport a disposizione degli atleti agonisti e di quelli “speciali”. In egual misura. I semi gettati allora, coltivati con entusiasmo per dieci anni, hanno dato ottimi frutti.

«La nostra società è affiliata alla Federazione italiana sport bowling (Fisb) ed è una delle 45 sezioni della Polisportiva Lazio – spiega la presidente Veronica Pota, figlia di Martino –. Inoltre, siamo team ufficiale di Special Olympics Italia e collaboriamo con numerosi istituti scolastici e diversi centri di assistenza per disabili di Roma e del Lazio». Oggi la società conta 120 iscritti, dei quali 71 atleti “speciali”, 34 nelle categorie agonistiche e 15 amatori/studenti. Grazie all’impegno volontario degli atleti federali biancocelesti è stato possibile aprire scuole di bowling riservate ai giocatori con disabilità intellettiva e fisica nella Capitale, a Fiumicino, a Civitavecchia, a Viterbo e prossimamente anche a Rieti. Tutto gratis, con l’eccezione di una quota d’iscrizione annuale davvero simbolica. Anche sul fronte dei risultati, grandi soddisfazioni. Come le medaglie, due d’oro e una di bronzo, conquistate dal biancoceleste Maurizio Toni ai Mondiali Special Olympics di Atene, nel 2011.

E, per la sezione agonistica, il titolo italiano di doppio femminile categoria Esordienti nel 2010 e l’argento nel Campionato nazionale 2013 di doppio femminile categoria C. Negli anni si sono poi sviluppati rapporti di collaborazione e amicizia con numerose realtà analoghe in tutta Italia, da Modena a Parma, da Bari a La Spezia, da Vigevano ad Asti, Vercelli, Torino, da Terni a Lucca, a San Marino. Molti di questi amici saranno presenti al Brunswick di Roma da oggi a domenica per festeggiare il decennale della S.S. Lazio Bowling con gare, dibattiti e momenti di convivialità.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: