mercoledì 14 febbraio 2018
Per il miglior film i Manetti Bros se la vedranno con "A ciambra" di Carpignani, "La tenerezza" di Amelio, "Nico 1988" di Nicchiarelli e il cartoon "Gatta Cenerentola". Cerimonia il 21 marzo
Una scena di "Ammore e malavita"

Una scena di "Ammore e malavita"

A ciambra di Jonas Carpignani, già candidato dall'Italia agli Oscar (e bocciato) sfida Ammore e malavita dei Manetti Bros, La tenerezza di Gianni Amelio, Nico 1988 di Susanna Nicchiarelli e il cartoon Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone per i David di Donatello 2018. La cinquina è stata comunicata nella sede Rai di viale Mazzini alla presenza di Piera Detassis, presidente e direttore artistico Fondazione David di Donatello, di Giuliano Montaldo,
presidente onorario Fondazione David di Donatello e di Angelo Teodoli, direttore Rai 1. La cerimonia di consegna degli Oscar
italiani si svolgerà il 21 marzo e sarà trasmessa in prima serata in diretta su Rai 1 condotta da Carlo Conti.

"La programmazione di Rai negli ultimi mesi è stata dedicata molto alla grande qualità ed all'arte. Penso allo spettacolo di Roberto Bolle al grande Festival di Sanremo dal quale siamo reduci. Su questo filone si inserisce il rientro del David di Donatello su Rai1. La prima serata del 21 marzo celebrerà questa disponibilità di Rai1 verso le forme di arte più alta", ha detto Teodoli,

La sfida per i David di Donatello 2018 si annuncia combattuta come raramente è accaduto negli ultimi anni: se Ammore e malavita dei Manetti Bros. fa il pieno con 15 candidature (tra cui miglior film, regia, attori non protagonisti) e viene tallonato a poca distanza da Napoli velata di Ferzan Ozpetek con 11 nomination (tra cui miglior regia, attori protagonisti e attori non protagonisti), sono ben 4 i film che hanno 7 e 8 candidature. A Ciambra di Jonas Carpignano (7, tra cui miglior film e regia), The Place di Paolo Genovese (7 candidature più quella del David Giovani, tra cui miglior regia, attore protagonista Valerio Mastrandrea e attrice non protagonista Giulia Lazzarini), Nico 1988 di Susanna Nicchiarelli (8 candidature tra cui miglior film) e La tenerezza di Gianni Amelio (8 candidature tra cui miglior film, regia, attore protagonista Renato Carpentieri, attori non protagonisti).

Le candidature ai premi David di Donatello 2018 dei film usciti al cinema dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017, votate dal 9 al 31 gennaio 2018 dai 1491 componenti della Giuria dell'Accademia e trasmesse ufficialmente dallo Studio Notarile Marco Papi sono state comunicate durante la conferenza stampa in Rai da Piera Detassis, presidente e direttore Artistico dell'Accademia. Tra i film candidati c'è anche la commedia Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani che vede concorrere per l'Oscar italiano Paola Cortellesi (miglior attrice), Antonio Albanese (miglior attore) e Sonia Bergmasco (migliore attrice non protagonista).

"Essere qui - ha detto la Detassis - è un grande onore ed una grande responsabilità. Il David di Donatello deve essere un volano per il nostro cinema celebrando le sue eccellenze e le sue diversità contribuendo ad attrarre pubblico e rivelare dei nuovi talenti".

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: