lunedì 12 marzo 2018
Papa Francesco ha chiamato una 60enne di Ischia malata di tumore: è Nunzia Mattera, fondatrice dell’associazione "Catena alimentare" che aiuta le famiglie bisognose.
Nunzia Mattera in una foto di qualche mese fa presa dal suo profilo Facebook

Nunzia Mattera in una foto di qualche mese fa presa dal suo profilo Facebook

"Io prego per lei…E lei preghi per me". È la richiesta di preghiera consueta da parte di papa Francesco che domenica 11 marzo ha telefonato a Nunzia Mattera, una signora di 60 anni che abita nel comune di Casamicciola, sull'isola Ischia (Napoli) per esprimere la sua vicinanza e il suo sostegno alla donna.

Nunzia, oggi malata di cancro, è molto nota sull'isola Verde, perché ha fondato un'associazione, la "Catena alimentare", grazie alla quale, ormai da tre anni, con l'aiuto di tanti concittadini, dona una spesa settimanale alle famiglie in difficoltà del territorio. "Di lei mi ha parlato il vescovo Pietro Lagnese", ha esordito il Papa nella telefonata.

Nunzia Mattera nel rispondere ha raccontato a papa Francesco di averlo sognato mentre l'abbracciava: "L'altra notte ho avuto un sogno così veritiero: lei veniva qui da me e mi abbracciava come un papà con una figlia anche se sono una donna di 60 anni". E di suo papa Francesco con la tenerezza propria del Padre, replica: "Sono arrivato da lei con il telefono".

Questo video è stato diffuso dal figlio della signora Mattera su Facebook ed è stato poi rilanciato da vari siti internet.

Nunzia Mattera ha chiesto, ancora ringraziando il Papa per la sua vicinanza, di mettere la sua Casamicciola nelle preghiere, "perché il nostro è un paese terremotato".

Lo scorso 21 agosto il comune dell'isola di Ischia è stato devastato da una forte scossa sismica.

La risposta conclusiva del Papa è stata la richiesta di preghiere: "Io prego per lei…E lei preghi per me".

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: