lunedì 7 novembre 2016
Il 20 novembre si chiude il Giubileo. Papa Francesco chiuderà la Porta Santa nella Basilica di San Pietro. Il 13 novembre la chiusura delle Porte Sante nel mondo. Come si svolgerà il rito di chiusura
I giovani mentre attraversano la Porta Santa a San Pietro

I giovani mentre attraversano la Porta Santa a San Pietro

COMMENTA E CONDIVIDI

Mancano 14 giorni alla conclusione del Giubileo straordinario della misericordia. Il 20 novembre, ultima domenica dell’Anno liturgico e solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo, papa Francesco chiuderà la Porta Santa nella Basilica di San Pietro facendo calare il sipario su questo straordinario tempo di grazia. Una settimana prima, domenica 13 novembre, saranno chiuse nelle diocesi di tutto il mondo le Porta Sante della misericordia che erano stato aperte su indicazione di Francesco. Ad oggi sono 20 milioni i pellegrini giunti a Roma per partecipare al Giubileo della misericordia.


Le quattro Porte Sante a Roma

Pellegrini alla Porta Santa a San Pietro

Pellegrini alla Porta Santa a San Pietro


Papa Francesco chiuderà la Porta Santa nella Basilica di San Pietro il 20 novembre alle 10 del mattino (per richiedere i pass di ingresso basta un clic sul sito del Giubileo). Invece nelle altre tre Basiliche papali romane (San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le Mura e Santa Maria Maggiore) il rito si svolgerà il 13 novembre in contemporanea con la chiusura di tutte le Porte Sante nel mondo, tranne che quella della Basilica di San Pietro. I delegati pontifici sono il cardinale vicario Agostino Vallini, arciprete della Basilica papale di San Giovanni in Laterano, che guiderà il rito al Laterano; il cardinale Santos Abril y Castelló, arciprete della Basilica papale di Santa Maria Maggiore, che guiderà il rito nella Basilica tanto cara a Francesco dove si reca in occasione dei viaggi apostolici per pregare di fronte all'ìmmagine mariana della Salus Populi Romani; il cardinale James Michael Harvey, arciprete della Basilica papale di San Paolo fuori le Mura, che presiderà il rito nell’omonima chiesa.



Chiude la Porta Santa a San Pietro


Papa Francesco apre la Porta Santa a San Pietro

Papa Francesco apre la Porta Santa a San Pietro



La chiusura della Porta Santa si svolgerà in due momenti successivi: il rito di chiusura vero e proprio e la muratura della Porta Santa all’interno delle quattro Basiliche alcune settimane più tardi. Il rito nella Basilica di San Pietro inizierà alle 10 del mattino di domenica 20 novembre. Prevede che il Papa arrivi alla Porta Santa, in silenzio salga i gradini, si inginocchi sulla soglia e preghi in silenzio. Quindi si alza e, in silenzio, chiude i due battenti della porta. Il Pontefice scende davanti alla Porta chiusa mentre viene cantata l’acclamazione “Christus heri et hodie, Finis et Principium; Christus Alpha et Omega. Ipsi gloria in sæcula”. Il canto accompagna il cammino della processione verso l’altare dove Francesco presiede la Messa in piazza San Pietro.


La muratura delle Porte Sante


La muratura della Porta Santa nel 2001

La muratura della Porta Santa nel 2001



Quando nel Natale del 1975 l’Anno Giubilare si chiuse accostando i battenti della Porta Santa al posto della costruzione del muro, non si volle perdere del tutto il rito tradizionale che prevedeva l’erezione del muro di mattoni e la collocazione in esso dell’urna contenente alcune monete e una pergamena. Nelle quattro Basilica papali di Roma il rito si compone della lettura della pergamena; della collocazione nell’urna delle monete e della pergamena stessa; della muratura dell’urna nella parete della Porta Santa; della lettura del “rogito” quale attestato dell’avvenuta muratura. Sui mattoni, che vengono murati nel vano della porta, è incisa una scritta in latino con il nome del Papa - o del cardinale legato - che ha chiuso la porta e l’indicazione dell’Anno Santo. Nelle urne sono inserite alcune medaglie (come quella d’oro sull’anno di pontificato di Francesco) e una pergamena, come attestato di apertura e di chiusura della Porta Santa, con le firme dei presenti.


Gli ultimi appuntamenti del Giubileo

Nell’agenda del Papa sono previsti gli ultimi appuntamenti dell’Anno Santo a Roma. La scorsa domenica 6 novembre si è tenuto il Giubileo dei carcerati con la Messa presieduta da Francesco. Venerdì 11 novembre è in programma alle 11.30 in Vaticano il Giubileo dei senza fissa dimora, mentre sabato 12 novembre alle 10 si svolgerà l’ultima udienza giubilare.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: