Borgo Pio. Spunta un murales con il Papa che gioca a tris per la pace


Riccardo Maccioni mercoledì 19 ottobre 2016
Spunta un murales con il Papa che gioca a tris per la pace
C’è il Papa che gioca a tris a Borgo Pio. L’immagine, più affettuosa che irriverente, è comparsa nella notte su un muro di vicolo Campanile, nel quartiere più "papale" di Roma.Il graffito, scherzo e insieme opera d’arte, ritrae Francesco che su una scala a pioli, di nascosto, mentre una guardia svizzera controlla che nessuno arrivi, completa con un pennellino il terzetto vincente del popolare gioco. Al posto dei cerchietti però usa il simbolo laico della pace.E ci piace pensare che l’autore del graffito (che nel pomeriggio è stato rimosso), cioè Mauro Pallotta, in arte Maupal, abbia voluto rendere omaggio alle parole del Pontefice. Alla sua idea di pace come «prodotto artigianale», che si costruisce giorno per giorno con l’impegno di tutti, anche dei più piccoli, usando persino la lingua del gioco innocente per sconfiggere rabbie ed egoismi. Maupal non è nuovo a questi scherzi artistici. Era suo il graffito del Papa superman realizzato due anni fa e subito cancellato, ma lo si conosce anche per le immagini dei salvadanai rotti a forma d’Europa, come dei pesciolini che inseguono gli squali. Attualmente, e questo toglie un po’ di poesia alla sua ultima "opera", è tra i protagonisti deI film documentario "Un selfie con il Papa", che la Rai sta realizzando, chiedendo di inviare materiali foto e video sul Pontefice.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: