giovedì 9 novembre 2017
Il direttore della Sala Stampa vaticana conferma la notizia: "La Santa Sede non vuole cooperare con una pratica che danneggia chiaramente la salute della persone"
«Il fumo fa male», dal 2018 in Vaticano sarà vietata la vendita di sigarette

Dal 2018 in Vaticano sarà vietata la vendita di sigarette a dipendenti, religiosi e diplomatici. La decisione arriva direttamente da papa Francesco. Il direttore della sala stampa Greg Burke ha confermato la notizia, sottolineando che "il Santo Padre ha deciso che il Vaticano terminerà la vendita di sigarette ai propri dipendenti a partire dal 2018".

"Il motivo - ha spiegato Burke - è molto semplice: la Santa Sede non può cooperare con un esercizio che danneggia chiaramente la salute delle persone. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno il fumo è la causa di più di sette milioni di morti in tutto il mondo. Le sigarette, vendute ai dipendenti e pensionati del Vaticano a un prezzo scontato, erano fonte di reddito per la Santa Sede. Tuttavia, nessun profitto può essere legittimo se mette a rischio la vita delle persone".

La notizia era stata anticipata dall'agenzia di stampa argentina, Télam, attraverso un tweet.

Il Tweet dell'agenzia di stampa Télam che ha anticipato la notizia

Il Tweet dell'agenzia di stampa Télam che ha anticipato la notizia

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: