giovedì 9 febbraio 2017
Le icone sacre e il piccolo altare nella chiesetta di neve (Ansa)

Le icone sacre e il piccolo altare nella chiesetta di neve (Ansa)

Il villaggio senza chiesa e l'inverno della Siberia

Nel villaggio di Sosnovka, nel cuore della Siberia, non c'è una chiesa. E così, «approfittando» del rigido inverno, un abitante locale ha pensato bene di costruirne una tutta di neve. L'edificio è piccolo, ma ben fatto, con tanto di icone sacre e altare, e una croce ortodossa sulla cupoletta che lo sormonta.

Due mesi di lavoro, 12 metri cubi di neve

L'autore, Aleksandr Batiokhtin, ci ha lavorato per due mesi, usando 12 metri cubi di neve. La chiesetta, purtroppo, è destinata a sciogliersi con l'inevitabile arrivo della primavera, ma il lavoro di Batiokhtin ha scaldato i cuori e le anime. «Questa chiesetta sognifica tantissimo per noi», ha detto l'amministratore di Sosnovka, Iuri Kirsh. E chissà che questo non sia un primo passo per la costruzione di una chiesa in mattoni nello sperduto villaggio della Siberia.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: