martedì 5 giugno 2018
Fino a domenica 10 tutta la città coinvolta da sfilate, mostre, raduni, convegni, Gran Premio e spazio espositivo all'aperto con ingresso gratuito. Attese 700 mila persone. Ecco come e dove
Parco Valentino, Torino torna capitale dell'auto

Un parco splendido a fare da contenitore, la bella tradizione dell’ingresso gratuito, l’orario prolungato ogni giorno fino alle 24, l’intuizione di coinvolgere tutta la città trasformandola in un Salone diffuso. Sono gli ingredienti che rendono perfetto il menù di Parco Valentino, la rassegna torinese dedicata all’automobile che nata come una specie di scommessa è arrivata alla sua quarta edizione, con un format che si è consolidato, piace alle case produttrici, punta sulla sostenibilità e sulla passione per le supercar.

La promessa, anche quest’anno, è di vivere la «grande festa dell’automobile italiana» come la descrive il presidente del Salone, Andrea Levy. La formula in realtà è semplice: rendere le manifestazioni dedicate ai motori più accessibili e vicine alla gente è l’unico sistema per rivalutarle, specie in un momento difficile come questo con i Saloni tradizionali in costante declino. Quello di Torino invece promette di portare dall’inaugurazione di mercoledì mattina – alle ore 9.30 con la presenza di Danilo Toninelli, nuovo Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti – e fino a domenica 10 giugno almeno 700mila persone grazie alla presenza delle principali case automobilistiche, il Gran Premio finale e alcune novità, dalla tensostruttura dedicata alle concept car agli eventi a tema nelle principali piazze e alle parate organizzate dai club.

Il design e la passione per le supercar resta uno dei tratti distintivi di Parco Valentino: nella struttura allestita tra i viali del parco – oltre ai modelli stradali più recenti di tutti i marchi – saranno esposti anche i prototipi del passato, per un viaggio ideale tra i modelli più iconici della storia mondiale dell’automobilismo, espressione della creatività e del genio dei designer: Lamborghini Miura, Lamborghini Countach di ASI Bertone, GTZero e Brera Prototype di Italdesign, Zonda HP Barchetta di Pagani, Ferrari Mythos, Ferrari Sergio, Lancia Florida II del 1957 e Sigma Grand Prix del 1969 di Pininfarina, Codatronca di Spadaconcept, RUF RK Spider e Porsche Moncenisio di Studiotorino. Quanto alle novità, tra le altre, Peugeot mostrerà in anteprima italiana la sua rinnovata 508, Jeep esporrà per la prima volta il restyling della Renegade, mentre Hyudai svelerà la nuova Kona Electric e Mercedes offrirà l'anteprima italiana della AMG GT Coupè4.

Se l’anno scorso il Salone di Torino dedicato all’auto aveva celebrato i 70 anni della Ferrari, quest’anno tocca a Porsche, con un’area dedicata in piazza Castello, un calendario fitto di appuntamenti e una parata in programma l’8 giugno. Piazza Vittorio sarà invece un’area dedicata al Made in Italy con lo spazio Ferrari, il primo evento delle vetture Dallara su strada e i brand principali espressione dell’industria italiana dell’auto. Il cortile del Castello del Valentino poi sarà riservato a 50 modelli della storia di Italdesign e del genio di Giorgetto Giugiaro, dalla Fiat Panda alla Volkswagen Golf, con Mini, Maserati 3200, Alfa Romeo Brera e Audi TT.

Piazza San Carlo sarà la sede della seconda edizione del Focus auto elettriche e ibride, tra sabato e domenica. I modelli delle case automobilistiche saranno a disposizione dei visitatori per capire meccanismi, gestione e utilizzo delle vetture, per avvicinare il domani al presente del mercato automobilistico. Sono in tutto un migliaio le supercar e le vetture speciali attese in città nei giorni del Salone, ma Torino ospiterà anche un meeting dedicato a Tesla con 50 vetture attese da tutta Europa e una conferenza. In calendario inoltre anche la parata di 30 Bmw I8 (ibride).

Di sicuro impatto scenico la “Supercar Night Parade” organizzata per mercoledì sera: a partire dalle ore 20 molte personalità del mondo automotive daranno vita a una passerella per le vie cittadine di splendidi modelli. In particolare, i presidenti e gli amministratori delegati di alcune delle 44 tra Case e dei Centri stile presenti al Salone si metteranno alla guida dell’auto più rappresentativa del proprio brand, precedentemente esposta all’interno del Cortile del Castello del Valentino. Un’occasione unica per ammirare vetture sportive e storiche quali Porsche, Ferrari, Lamborghini, McLaren, Maserati, Pagani, Mercedes-Benz AMG, BMW M series, Audi RS, Aston Martin, Bentley, Rolls Royce, Jaguar e Lotus.

Le informazioni sul Salone

Dove e quando. La 4ª edizione del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino, l’esposizione statica all’aperto, lungo i viali dello splendido Parco del Valentino, durerà sino a domenica 10 giugno con apertura ogni giorno dalle ore 10 fino alle 24.
L’ingresso gratuito. Alcuni eventi cittadini legati al Salone saranno accessibili solo con biglietto elettronico gratuito, scaricabile dal sito (www.parcovalentino.com). In particolare i possessori del biglietto gratuito potranno assistere alla Grande Esposizione dei Prototipi nel Cortile del Castello del Valentino e nell’area dedicata in Viale Mattioli.
Sconti e convenzioni. Il biglietto elettronico gratuito del Salone dà diritto a importanti vantaggi: sconto 30% per viaggi andata e ritorno con Trenitalia per tutti i visitatori che utilizzeranno il treno per raggiungere Torino fino all’11 giugno; ingressi a tariffa ridotta nei più importanti musei della città; sconti e omaggi negli esercizi commerciali convenzionati.
I marchi presenti. Oltre 40 i brand che parteciperanno alla 4ª edizione: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, DR, Ferrari, Fiat, GFG Giugiaro, Hyundai, Honda, IED Torino, Italdesign, Jaguar, Jeep, Kia, Lancia, Land Rover, Lexus, Maserati, Mazda, McLaren, Mercedes-Benz, Pagani, Peugeot, Pininfarina, Porsche, Renault, Scaglione, Seat, Skoda, Smart, Spada, Spice-X, Stola, Studiotorino, Suzuki, Tesla, Touring Superleggera, UP Design, Volkswagen, Volvo e la collezione ASI Bertone.


© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: