sabato 20 febbraio 2021
Fu tra i fondatori dell'Università Cattolica. Riconosciute le virtù eroiche di due sacerdoti, quattro suore e una fedele laica
La tomba di Armida Barelli nella cripta della cappella dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano

La tomba di Armida Barelli nella cripta della cappella dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano - Fotogramma

COMMENTA E CONDIVIDI

Armida Barelli, tra i fondatori dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, sarà proclamata beata. Papa Francesco, ricevendo in udienza il prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, cardinale Marcello Semeraro, ha autorizzato la promulgazione del decreto riguardante il miracolo, attribuito all’intercessione della venerabile serva di Dio Armida Barelli, del Terz’Ordine Secolare di San Francesco, cofondatrice dell’Istituto Secolare delle Missionarie della Regalità di Nostro Signore Gesù Cristo; nata il 1° dicembre 1882 a Milano (Italia) e morta a Marzio (Italia) il 15 agosto 1952.

Il Papa ha inoltre autorizzato la promulgazione dei decreti riguardanti:

- le virtù eroiche del Servo di Dio Albino Alves da Cunha e Silva, Sacerdote diocesano; nato il 22 settembre 1882 a Codeçôso (Portogallo) e morto a Catanduva (Brasile) il 19 settembre 1973;

- le virtù eroiche del Servo di Dio Ignazio di San Paolo (al secolo: Giorgio Spencer), Sacerdote professo della Congregazione della Passione di Gesù Cristo; nato il 21 dicembre 1799 a Londra (Inghilterra) e morto a Carstairs (Scozia) il 1° ottobre 1864;

- le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Felicita Fortunata Baseggio (al secolo: Anna Clara Giovanna), Monaca dell’Ordine di Sant’Agostino; nata il 5 maggio 1752 a Ferrara (Italia) e morta a Rovigo (Italia) l’11 febbraio 1829;

- le virtù eroiche della Serva di Dio Floralba Rondi (al secolo: Luigia Rosina), Religiosa professa della Congregazione delle Suore delle Poverelle – Istituto Palazzolo; nata il 10 dicembre 1924 a Pedrengo (Italia) e morta a Mosango (Repubblica Democratica del Congo) il 25 aprile 1995;

- le virtù eroiche della Serva di Dio Clarangela Ghilardi (al secolo: Alessandra), Religiosa professa della Congregazione delle Suore delle Poverelle – Istituto Palazzolo; nata il 21 aprile 1931 a Trescore Balneario (Italia) e morta a Kikwit (Repubblica Democratica del Congo) il 6 maggio 1995;

- le virtù eroiche della Serva di Dio Dinarosa Belleri (al secolo: Teresa Santa), Religiosa professa della Congregazione delle Suore delle Poverelle – Istituto Palazzolo; nata l’11 novembre 1936 a Cailina di Villa Carcina (Italia) e morta a Kikwit (Repubblica Democratica del Congo) il 14 maggio 1995;

- le virtù eroiche della Serva di Dio Elisa Giambelluca, Fedele Laica, Membro dell’Istituzione Teresiana; nata il 30 aprile 1941 a Isnello (Italia) e morta a Roma (Italia) il 5 luglio 1986.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: