venerdì 10 novembre 2017
Il consiglio dei ministri ha approvato la legge delega. Il premier: basi solide per un'eccellenza italiana. Il capo del dipartimento, Borrelli: per la prima volta si parla dei doveri dei cittadini
Protezione civile, via libera alla riforma. Gentiloni: punto d'equilibrio

Il Governo ha approvato oggi in sede di esame preliminare la riforma della protezione civile, che ora avrà il suo iter in parlamento dopo i pareri e l'approvazione definitiva. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni in una conferenza stampa a palazzo Chigi al termine del Cdm. Si tratta, ha spiegato, di una «riforma rilevante: un punto di equilibrio, nel pendolo tra gigantismo e minimalismo», in modo da dare «una base solida a un'eccellenza italiana».

Nella legge delega «per la prima volta si parla di doveri, oltre che di diritti da parte dei cittadini, i quali in presenza di situazioni del rischio devono sapere come comportarsi», commenta il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli. «Dopo 27 anni – ha detto Borrelli - si è messo mano a un testo unico in materia e lì saranno sciolti una serie di nodi, compresi quelli dell'organizzazione e degli assetti territoriali».

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: