giovedì 26 aprile 2018
Sono accusati di aver aiutato un gruppo di stranieri ad attraversare il confine. Operazione della Gendarmeria dopo la manifestazione di "Generazione Identitaria"
Arrestati in Francia anarchica italiana e due antagonisti svizzeri

Saranno processati il 31 maggio, in Francia, tre dei quattro arrestati dalla polizia francese dopo la manifestazione antifascista di domenica scorsa a Montegenevre, primo comune francese sull'omonimo Colle dopo il confine con l'Italia. Lo rende noto, su Facebook, l'associazione Rainbow4africa. Si tratta di Eleonora Laterza, esponente dell'area anarchica torinese, e di due antagonisti svizzeri.

I tre hanno partecipato al corteo cominciato in territorio italiano e terminato nella zona di Briancon e sono accusati di
aver aiutato una trentina di migranti a forzare il controllo alla frontiera. Durante la manifestazione, convocata per protesta contro un presidio di Generation Identitaire, ci sono stati momenti di tensione con le forze dell'ordine francesi. Rainbow4africa, sui social, esprime solidarietà ai ragazzi coinvolti. "Sul rispetto dei diritti fondamentali di movimento - scrivono - espressione del proprio pensiero, manifestazione del proprio dissenso, uguaglianza e libertà non si tratta".

"La vicenda di Eleonora, la ragazza torinese arrestata insieme a due cittadini svizzeri a seguito della marcia organizzata domenica a Monginevro (e trattenuta in carcere a Marsiglia) è la spia - denuncia Paolo Narcisi, presidente dell'ong - di una pericolosa deriva che può solo portare alla rinuncia di questi diritti. Il 25 aprile ci ha appena ricordato che per questi diritti sono morti a migliaia su queste montagne".

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: