venerdì 18 maggio 2018
Èda tempo che seguiamo Gigi e Ross, emergente duo comico napoletano formato da Luigi Esposito e Rosario Morra. La loro specialità sono le conduzioni spiritose, chiamiamole così. Li abbiamo visti in Made in Sud, in Furore con Alessandro Greco e anche in una puntata di Fan Caraoke. Ma il meglio di loro lo hanno dato con Sbandati, soprattutto nella prima stagione. In ogni caso tutti programmi targati Rai 2 di cui Gigi e Ross sono sicuramente un punto di forza, tanto che la rete ha concesso loro un'altra opportunità con una conduzione tutta loro e ancora una volta nella loro Napoli (nello storico Auditorium della sede Rai). Il programma è Scanzonissima, va in onda il mercoledì in prima serata per quattro settimane, ma già a partire dal titolo si capisce che si poteva fare di meglio. Si tratta comunque di un musical game show che con diverse denominazioni è stato adattato in una trentina di Paesi nel mondo: Sing if you can in Gran Bretagna, Canta si puedes in Spagna, Killer karaoke negli Stati Uniti. Il format prevede una gara tra due squadre che si confrontano in un karaoke con difficoltà, ovvero i singoli componenti devono cantare dei brani musicali in situazioni di disagio, ad esempio disturbati da una scossa elettrica o con i piedi immersi nel ghiaccio. Questo almeno nella versione nostrana, che risulta più tranquilla rispetto a quelle straniere che usano anche animali non proprio simpatici. Abilità canora e resistenza fisica, ma con meno ansia e più goliardia, dicono gli autori italiani. Ogni squadra è capitanata da un cantante vero. Nella prima puntata Donatella Rettore e Valerio Scanu. Con loro, nel primo gruppo, Valeria Altobelli, Gianluca Impastato e Andrea Perroni; nel secondo, Gianluca Fubelli, Veronica Maya e Ilenia Lazzarin. I comici presenti (Impastato, Fubelli e Perroni) hanno avuto anche la possibilità di un intermezzo con un loro sketch. A parte questo i giochi musicali a squadre con personaggi dello spettacolo non sono certo una novità. E Scanzonissima aggiunge ben poco: qualche gioco un po' più divertente e qualche battuta buona tra le tante che non fanno ridere. Per tornare, infine, a Gigi e Ross va detto che si muovono con sempre maggiore disinvoltura. Tra i due, però, è Gigi che deve stare attento a non forzare troppo: c'è il rischio di finire sopra le righe.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: