Aden. Yemen, uccise 4 suore di Madre Teresa


venerdì 4 marzo 2016
Trucidate da un commando armato che ha attaccato la casa di riposo da loro gestita a Aden. Uccise altre 12 persone.
La domanda e il segno (Marina Corradi)
Nell'attacco forse rapito un salesiano (Danilo Poggio)
LO SCENARIO Yemen, un anno e mezzo di guerra civile
Yemen, uccise 4 suore di Madre Teresa
​Quattro suore Missionarie della Carità, la Congregazione fondata da madre Teresa di Calcutta, sono state trucidate in Yemen da un commando di uomini armati che ha attaccato questa mattina la casa di riposo da loro gestita, nella città portuale di Aden. Lo confermano all'agenzia Fides fonti del Vicariato apostolico dell'Arabia meridionale. Oltre alle suore, sono rimaste uccise altre 12 persone, tra cui l'autista e almeno due altri collaboratori etiopi della comunità, mentre è scampata alla morte la superiora del convento.Inoltre è scomparso anche un salesiano, don Thomas Uzhunnalil. Si teme che sia stato rapito. Era l'unico sacerdote cattolico rimasto ad Aden (leggi)LO SCENARIO Yemen, un anno e mezzo di guerra civile Sarebbero tutti vivi gli anziani e i disabili ospitati presso la comunità, mentre non si hanno notizie del sacerdote salesiano indiano Tom Uzhunnalil, che risiedeva presso il convento delle suore, dopo che la chiesa della Sacra Famiglia a Aden era stata saccheggiata e data alle fiamme da uomini armati non identificati, lo scorso settembre.LA SCHEDA Le Missionarie della carità nel mondo Due delle suore uccise erano ruandesi, una era indiana e la quarta veniva del Kenya. Al momento, la superiora del convento sta fornendo informazioni alla polizia.
Nell'attacco forse rapito un salesiano
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: