Cose da sapere. Ecco chi sono i missionari della misericordia


Ilaria Solaini venerdì 29 gennaio 2016
​A partire dal prossimo 10 febbraio, mercoledì delle Ceneri e inizio della Quaresima, Papa Francesco invierà con mandato 1.070 '*Missionari della Misericordia'* in tutto il mondo con la facoltà di assolvere dai peccati riservati alla Sede Apostolica.
A partire dal prossimo 10 febbraio, mercoledì delle Ceneri e inizio della Quaresima, Papa Francesco invierà con mandato 1.070 '*Missionari della Misericordia'* in tutto il mondo con la facoltà di assolvere dai peccati riservati alla Sede Apostolica.Chi sono i missionari della Misericordia? Sono 1.071 sacerdoti «nominati esclusivamente dal Papa» e ai quali «personalmente verrà data facoltà di perdonare i peccati riservati alla Sede Apostolica». È tornato a spiegarlo l'arcivescovo Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione nella conferenza stampa di presentazione dell’invio dei Missionari della Misericordia e della traslazione temporanea a Roma delle spoglie di San Pio da Pietrelcina e di San Leopoldo Mandić. Che incarico hanno i missionari della Misericordia? «Sono sacerdoti che ricevono l’incarico del Papa di essere testimoni privilegiati nelle loro singole Chiese della straordinarietà dell’evento giubilare. E’ solo il Papa che nomina questi Missionari, non i vescovi, e a loro affida il mandato di annunciare la bellezza della misericordia di Dio, ed essere confessori umili e sapienti, capaci di grande perdono per quanti si accostano alla Confessione. Quanti sono i missionari della Misericordia? Lo spiega ancora monsignor Fisichella: «I missionari sono più di 1.000 e provengono da tutti i continenti. Mi piace in modo particolare ricordare quelli che provengono da Paesi lontani e di particolare significato: Birmania, Libano, Cina, Corea del Sud, Tanzania, Emirati Arabi, Israele, Burundi, Vietnam, Zimbabwe, Lettonia, Timor Est, Indonesia, Thailandia, Egitto… Ci saranno, inoltre, sacerdoti di rito orientale.riceveranno il mandato da parte del Santo Padre di essere predicatori della misericordia e confessori ricolmi di misericordia» Dal Papa ricevono la facoltà di perdonare i peccati riservati alla Sede Apostolica e «saranno il segno della vicinanza e del perdono di Dio per tutti». Quali sono i peccati che non possono essere assolti nemmeno dai vescovi ma sono riservati alla Sede apostolica? Sono cinque e per essi si deve ricorrere direttamente al Papa: il primo è la profanazione della Santa Eucaristia, il secondo è l’assoluzione del complice, il terzo l’ordinazione episcopale di un vescovo senza il mandato del Papa, il quarto la violazione del sigillo sacramentale (che consiste nel far trapelare quanto ascoltato in confessione), il quinto infine la violenza fisica contro il Pontefice. Quando i missionari della Misericordia riceveranno a Roma il mandato dal Papa? Nella seconda settimana di febbraio saranno presenti a Roma almeno 700 missionari. «Papa Francesco - ha spiegato l'arcivescovo Fisichella - li incontrerà il 9 febbraio per esprimere quanto ha in cuore con questa iniziativa che è certamente uno dei momenti più suggestivi e significativi del Giubileo della Misericordia». Il giorno successivo, solo i missionari della misericordia concelebreranno con il Papa e in quella occasione riceveranno il mandato unito alla facoltà di assolvere anche i peccati riservati alla Santa Sede.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: