giovedì 15 dicembre 2022
Appello dell'Elemosineria apostolica per l'emergenza freddo. Chi desidera può partecipare alla raccolta portando il materiale nella sede del Dicastero per la Carità oppure con una donazione online
L'Elemosineria Apostolica ha avviato, attraverso la piattaforma Eppela, una raccolta fondi per acquistare le maglie termiche destinate alla popolazione sofferente del Paese in guerra. Nella foto una donna in una tenda a Borodyanka, dopo che la sua casa è stata distrutta

L'Elemosineria Apostolica ha avviato, attraverso la piattaforma Eppela, una raccolta fondi per acquistare le maglie termiche destinate alla popolazione sofferente del Paese in guerra. Nella foto una donna in una tenda a Borodyanka, dopo che la sua casa è stata distrutta - Ansa

COMMENTA E CONDIVIDI

Un appello dell'Elemosineria apostolica per l'emergenza freddo in Ucraina. Il dicastero per il Servizio della Carità, in una nota firmata dal cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere di papa Francesco aveva sottolineato ancora una volta che «il popolo Ucraino sta vivendo un'emergenza legata, oltre che alla guerra, anche alla mancanza di corrente elettrica, di gas, e al freddo molto rigido dell'inverno».

«Possiamo aiutarli in questo Natale con il dono di magliette termiche, adatte a mantenere la temperatura corporea, da uomo, da donna o da bambino. L'Elemosineria Apostolica si sta già rifornendo. Chi volesse si può unire a questa iniziativa acquistando e portando/spedendo le maglie direttamente a questo Dicastero entro un mese, al fine di effettuare al più presto l'invio tramite camion a Kiev» è stato l'appello lanciato pochi giorni fa.

Le magliette termiche quindi si possono portare o spedire a: Elemosineria Apostolica - Cortile Sant'Egidio - 00120 Città del Vaticano. E da oggi, 15 dicembre, sulla piattaforma di crowdfunding Eppela, si può donare anche una piccola somma per acquistare le magliette termiche per la popolazione ucraina.



A questo link https://e.va/magliettetermicheucraina è possibile effettuare la donazione per le maglie termiche


Video




«La risposta delle persone - ha spiegato spiega il cardinale Konrad Krajewski, Elemosiniere del Papa - è stata generosissima perché il cuore degli italiani è dolce, aperto e buono», pronto a rispondere con slancio alle difficoltà di chi vive la guerra. Il cardinale ha assicurato il suo impegno e quello di tante fabbriche, contattate in precedenza e che hanno già donato le maglie termiche ma anche agevolato l'acquisto a prezzo di produzione o di realizzo.


Appena raccolto il materiale e caricato sui tir, insieme ai generatori di corrente acquistati, sarà lo stesso cardinale a portare tutto in Ucraina. Ma la consegna non significa che la raccolta sarà interrotta, perché l'inverno è lungo e duro, è necessario infatti essere pronti a qualsiasi nuova necessità. «Facciamo questo dono di Natale»: è stato l'invito dell'Elemosiniere perché, come ha detto papa Francesco nell'omelia della Messa a Casa Santa Marta il 26 novembre 2018, «la generosità è una cosa di tutti i giorni», è «la generosità delle piccole cose».

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: