giovedì 6 marzo 2014
Povero Manlio Sgalambro. Povera Wikipedia. E poveri giornalisti.Appena saputo della morte del filosofo, moltissime testate hanno pubblicato online articoli dove si sottolineava che oltre ad avere scritto brani per Franco Battiato come «La cura», «è anche l'autore del testo di canzoni per bambini, come Madama Dorè, Fra Martino campanaro, Il merlo ha perso il becco».Una frase completamente inventata, copiata di sana pianta dalla scheda di Wikipedia dedicata a Sgalambro. Fra Martino Campanaro è un brano francese del 1780 (circa) e Il merlo ha perso il becco una canzone popolare veneta di qualche decennio dopo. Il problema è che quel frammento di frase era verosimile. Così il sistema dei media è caduto ancora una volta in quello che il blogger Daniele Virgillito chiama un esperimento, ma che in realtà è un’operazione sadica.«Dal 2009 – ha raccontato – ho inserito su Wikipedia citazioni inventate su alcuni personaggi famosi da poco scomparsi. Frasi credibili, totalmente frutto della mia fantasia che puntualmente sono state riportate dai media». Il suo account su Wikipedia, da gennaio, è stato chiuso. Ma evidentemente Virgillito ha scatenato la fantasia di alcuni emulatori.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: