martedì 12 marzo 2019
Con un video in cui i bambini «smontano» stereotipi razzisti sugli immigrati, al via la nuova campagna #IntegrAction lanciata sui social network
In un video l'ironia dei bambini contro il razzismo

Con un video in cui i bambini «smontano» stereotipi razzisti sugli immigrati, al via la nuova campagna #IntegrAction lanciata su Facebook, Twitter e Instagram.

L'iniziativa rientra nel progetto Le nostre città invisibili - Incontri e nuove narrazioni del mondo in città guidato da Acra, promosso da Fondazione Pubblicità Progresso e co-finanziato dall'Agenzia italiana per la cooperazione.

L'obiettivo è contrastare rappresentazioni discriminanti degli stranieri e della diversità culturale, per promuovere invece integrazione e coesione sociale. "Questa campagna di sensibilizzazione usa il linguaggio della fresca ironia che nasce dalla spontaneità dei bambini, che per loro natura non hanno pregiudizi nei confronti di chi è apparentemente diverso", spiega Alberto Contri, presidente della Fondazione Pubblicità Progresso, ringraziando il supporto scientifico di Fondazione Ismu, e Bedeschi Film e Acqua Group per la realizzazione artistica del filmato.

"La campagna è rivolta ai giovani ma non solo, il nostro obiettivo è far riflettere l'intera opinione pubblica sulla necessità di imparare a vivere in una società in cui le diverse identità culturali coabitano e si arricchiscono a vicenda", afferma Valentina Rizzi, responsabile del programma Italia-Europa di Acra, che sottolinea la necessità di "ridare il valore corretto alle parole innanzitutto partendo dalla voce di chi non ha pregiudizi, ovvero i bambini".

Video

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI