giovedì 7 novembre 2019
Il numero 1 del calcio tedesco, Fritz Keller: "Certi valori, come i diritti delle donne, per noi non sono negoziabili"
La nazionale tedesca in udienza da papa Francesco (LaPresse)

La nazionale tedesca in udienza da papa Francesco (LaPresse)

COMMENTA E CONDIVIDI

La Federcalcio tedesca (Dfb) non consentirà più alle sue nazionali di giocare partite in Paesi in cui le donne non hanno libero accesso in tutti i settori dello stadio come gli uomini. Lo ha annunciato il presidente della Dfb, Fritz Keller, nel corso di un'intervista a Die Welt, precisando che il consiglio federale ha approvato una sua risoluzione "in base al quale non sarà più consentito alle squadre nazionali di giocare partite in Paesi in cui alle donne non è garantito pari accesso agli stadi di calcio o ad altre strutture sportive". "Certi valori, come i diritti delle donne, per noi non sono negoziabili", ha sottolineato il numero uno del calcio tedesco. Inevitabile pensare all'Iran, dove l'accesso parziale delle donne agli stadi è stato consentito solo dopo le pressione internazionali.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: