Video. Il sogno di Murtaza: il bimbo afghano ha incontrato Leo Messi


mercoledì 14 dicembre 2016
Murtaza Ahmadi, il bimbo afghano che si era creato una maglia numero 10 dell'Argentina con una busta di plastica, è riuscito a coronare il suo sogno: incontrare di persona il suo idolo, Leo Messi.

Murtaza Ahmadi ce l'ha fatta, è riuscito a incontrare il suo idolo Lionel Messi. Il bambino afghano, che lo scorso gennaio aveva commosso il mondo indossando una busta di plastica camuffata da maglia numero 10 dell'Argentina, ha conosciuto il fuoriclasse del Barcellona a Doha, in Qatar.


Le immagini e il video dell'incontro tra i due: con il piccolo Murtaza che non vorrebbe più abbandonare il campo da gioco.




La storia di Murtaza è iniziata nel gennaio 2016, quando erano diventate virali quelle immagini che lo ritraevano mentre giocava a pallone nella neve indossando la maglia della Pulce argentina. Nessuno sapeva come si chiamasse quel bambino sorridente, fino a quando suo zio, Azim Ahmadi, un afghano da tempo trasferitosi in Australia lo aveva riconosciuto e ne aveva raccontato al mondo l'enorme desiderio.

Ad emozionarsi vedendo le immagini del bambino afghano con quella misera casacca era stato lo stesso calciatore Leo Messi, che aveva fatto sapere di voler incontrare il bimbo.


In attesa dell'incontro la stella della nazionale argentina aveva già inviato in regalo a Murtaza la sua maglietta, che il piccolo aveva sfoggiato felice nelle foto diffuse dall'Unicef.


"Io amo Messi, e questa maglietta dimostra che anche Messi mi ama", aveva detto soddisfatto Murtaza, prima di riprendere la palla per giocare con i suoi compagni.


© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: